Primo Piano »

Pietro Grasso inaugura il Tropea Festival L&S. Il programma

9 ottobre 2017 – 13:19 |

“Caro Giovanni, scriverti non è facile, mettere ordine nei tanti pensieri e nelle innumerevoli cose che ho da dirti. C’è quel lieve imbarazzo tipico di quando due vecchi amici, abituati a condividere la quotidianità, fatta di cose grandi e piccole, …

Leggi tutto »
Home » Ambiente

La Calabria sostenibile a Green Expo 2017

Scritto da on 8 agosto 2017 – 11:30nessun commento

Una vecchia fabbrica riqualificata per accogliere un campionario rappresentativo dell’handmade, del food, del design, della moda made in Calabria. Tutto rigorosamente declinato alla ecosostenibilità. Un progetto che punta sugli attori di un mercato in crescita esponenziale da tempo,  avviato lo scorso anno dall’Amministrazione comunale di Soverato insieme al collettivo Superbo, che ha ottenuto un inatteso e più che meritato successo, suggellato da migliaia di visitatori.

excomac 2Il progetto prosegue dal 10 al 13 agosto 2017 con un nuovo format, che porta la firma di ecoplanner, una crew creativa tutto al femminile (e calabrese, anche se di stanza a Roma) che promuove e realizza eventi sostenibili e che, dopo il felice esperimento della scorsa estate, ci riprova puntando sulla bellezza, la cura dell’ambiente, la sostenibilità del nostro modo di vivere.

Lo fà insieme a oltre 50 espositori ed espositrice, che hanno deciso di puntare su sè stessi, sulla passione e il coraggio, sulla qualità e l’originalità dei loro progetti, che spaziano dalla moda all’artigianato alla cosmesi all’arte. Il tutto declinato naturalmente in chiave rigorosamente green. Una bella sfida nella quale ogni giorno sono in tanti a cimentarsi, in maniera e termini diversi. Non c’è solo una alimentazione consapevole ma un diverso progetto complessivo di vita -che privilegia ad esempio valori come la lentezza, il ritorno alla terra e ai paesi abbandonati, la riduzione drastica dei consumi- in barba a chi sostiene che inquinamento globale e cambiamenti climatici sono solo una favoletta.

A latere una serie di eventi tra DjSet, laboratori di Kundalini yoga con Salvatore Belfiore, sfilata di moda etica con Malìa Lab, i Consigli con la coda di Vincenza Costantino per chi possiede un amico a 4 zampe,  giochi interattivi  temi delle discriminazioni e della povertà, a cura di Meet Project, presentazioni di libri (la ex comac 3graphic novel Natale De Grazia. La nave dei veleni e il bel saggio di Massimo Iiritano su Gioacchino da Fiore).

Dobbiamo essere grati alle persone che ci rendono felici, sono gli affascinanti giardinieri che rendono la nostra anima un fiore“, scrive Marcel Proust. Ecco, iniziamo a guardarci attorno e a focalizzare i giardinieri. Green Expo può essere un primo passo.