Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Ambiente, attualità, Itinerari e Vacanze, turismo

L’Italia che cambia è anche … Orme nel Parco

Scritto da on 16 maggio 2014 – 08:30nessun commento

Sono saliti sul camper lo scorso anno e hanno girato il Paese in lungo e largo per sette mesi per incontrare “chi ha preso la propria vita in mano senza aspettare che qualcuno lo faccia al suo posto”. Da quel viaggio Daniel Tarozzi e Andrea Degl’Innocenti hanno tirato fuori un libro, Io faccio così (Chiarelettere) e un sito web. Oggi sono di nuovo on the road, faranno tappa in 40 località e il 25 maggio prossimo saranno a Zagarise (CZ), nel parco eco-esperienziale Orme nel Parco, per raccontare un’altra storia dell’Italia che cambia, insieme a Massimiliano Capalbo, che ne è il presidente, a Nuccio Cantelmi, curatore del blog ereticamente.it e ad alcuni imprenditori ‘eretici’.

danieltarozziDaniel dice di aver intrapreso questo viaggio essenzialmente per tre motivi: il primo, professionale (Sono stanco di scrivere e raccontare sul web senza incontrare realmente le persone di cui parlo, a cui penso); il secondo, ideale (Ci sono molti libri che raccontano le singole esperienze, ma manca qualcuno che le metta in relazioni, le incornici, le unisca tra loro. Senza pregiudizi e senza esserne un portavoce); il terzo, personale (Voglio capire se esiste davvero la possibilità di un mondo diverso o devo arrendermi alla decadenza raccontata quotidianamente dai mass media).

 

Così, insieme ad Andrea, hanno deciso di visitare  centinaia di realtà in tutto il Bel Paese, protagoniste di cambiamenti reali, positivi, nei campi dell’imprenditoria, della politica, dell’associazionismo,  della difesa del territorio, della finanza etica, del turismo responsabile, degli stili di vita.

Ci sono volti noti come Jacopo Fo, Michelangelo Pistoletto, la giornalista Lorella Zanardo, Marco De Ponte di Action Aid. E volti meno noti ma ugualmente rappresentativi di quell’Italia che agisce e re-agisce, che vuole sottrarsi all’invisibilità  e alla rassegnazione proponendo un altro modello di vita, in città o in campagna, da soli o in gruppo, ma sempre all’insegna della sostenibilità.

 

percorsi-ormenelparcoDaniel e Andrea hanno voluto raccontare anche la storia di Orme nel Parco, che punta da tempo sul turismo responsabile ed eco-sostenibile e si rivolge ai viaggiatori alla ricerca di emozioni a stretto contatto con la natura e di una vacanza attiva e coinvolgente. Nel pacchetto di proposte ci sono  itinerari escursionistici (a piedi, in mountain bike, con le ciaspole e altre attrezzature da trekking), l’ospitalità in dimore che rispecchiano e rispettano le identità dei luoghi, incontri e itinerari per i più piccini.  In una manciata di anni Orme nel Parco ha accolto oltre 40.000 visitatori, creato posti di lavoro, gestito un Ostello Diffuso a Zagarise, alimentato una community vastissima sul web.

 

Il tour sarà anche l’occasione per promuovere una grande campagna di crowdfounding che mira a raccogliere 30mila euro, cifra necessaria a sostenere il portale http://www.italiachecambia.org/.