Primo Piano »

Dal 22 marzo a Cosenza la letteratura per ragazzi protagonista di B-Book Festival

27 febbraio 2017 – 11:11 |

C’era una volta… C’era una volta la fiaba, tessuto compatto in cui a tutte le latitudini il mito si congiunge con la saggezza popolare, principi universali si propagano dalla notte dei tempi fino ai giorni nostri insinuandosi nell’epica, nel romanzo …

Leggi tutto »
Home » Architettura, Design

Artigianato, arte, design = Calabria Design Week

Scritto da on 19 settembre 2016 – 09:54nessun commento

Chi l’ha detto che design significhi Milano e lusso? E invece accade che il design invada la nostra vita quotidiana da Nord a Sud, declinato in diverse espressioni e combinazioni, dal web agli oggetti di consumo al design d’interni, e che esponga i suoi pezzi migliori anche fuori dai consueti circuiti. Anche nel Meridione non c’è che l’imbarazzo della scelta. Negli ultimi giorni in Calabria  Rubbettino ed Emilio Salvatore Leo hanno proposto Designing Grand Tour, di cui abbiamo parlato nei giorni scorsi. Si prosegue dal 21 settembre a Catanzaro con due eventi da non perdere. Il 21 settembre riapre i propri spazi Altrove Gallery (Palazzo Fazzari, Catanzaro)

con Misticanza, progetto di design curato da Orizzontale, collettivo di architetti con base a Roma, che si occupa di riportare alla luce luoghi, oggetti, idee espulsi o relegati ai dello spazio urbano, cui restituire dignità e senso.

giuseppe-anania-domenico-garofalo-design-592_2545616927685088333_n

Una mostra che fa da warm up per Catanzaro Design Week, che dal 22 al 25 settembre invade la città e il suo centro storico con mostre, workshop, talk e musica. L’obiettivo, più che replicare il consolidato e blasonato format milanese, è puntare sul mix locale, unico ed inimitabile, di storia, tradizione, cultura, per farlo dialogare con altre esperienze, nazionali e non solo, e con lo stesso territorio. Cercando di creare utili sinergie a tutti i livelli.

L’idea è venuta a due giovani architetti, Giuseppe Anania e Domenico Garofalo, entrambi emigrati ‘di ritorno’, convinti che anche in Calabria sia possibile creare un laboratorio vivace di proposte con le risorse –artigiani, imprese, creativi- a disposizione sul territorio. Riuniti sotto il brand di OfficineAD, officina di idee e progetti che punta sull’integrazione tra saperi e valori di ieri e di oggi, con Catanzaro Design Week intendono puntare sull’enorme patrimonio di artigianato e creatività, che ha contribuito da secoli alla storia del capoluogo, a partire da quella tradizione serica che ha fatto di Catanzaro una delle capitali italiane, ed europee, della

seta, per valorizzarne le molteplici possibilità di (re)impiego grazie alla ricerca approfondita sui materiali, sui processi industriali, sul mercato, sulle interazioni con i consumatori, alle innovazioni tecniche e tecnologiche, alla attenzione al dettaglio, alla progettazione. In una sola parola, al design.

Silvia Aloisio ha il compito di far emergere la rete di professionisti e aziende sul territorio e di farli dialogare con alcuni dei principali designer italiani ospiti della kermesse.

Parliamo di Giorgio Caporaso, tra gli ospiti di spicco della #catanzarodesignweek, sguardo rivolto all’ambiente e all’abitare sostenibile, vincitore di importanti premi internazionali, che il 23 settembre ore 19, terrà un talk su EcoDesign e Innovazione: la ecodesign Collection di LESSMORE nel chiostro del Complesso Monumentale del San Giovanni.

A Catanzaro arriva anche Carlo Colombo, al Marca insieme a Vittorio Sgarbi per fare il punto sul dibattito sui confini tra arte e design. Colombo, collaborazioni con i magiorgio-caporaso-design-83ea95a02e378adc0-bigggiori marchi del design Made in Italy – da Artemide a Cappellini, a Flou, Flexform, iGuzzini, Moroso, Poliform, Poltrona Frau, Teuco, Varenna, Zanotta (solo per citarne alcuni) – proclamato designer dell’anno nel 2004, punta sui materiali, purezza di linee, precisione, gusto e competenza,  incarnando perfettamente la figura del testimonial del design made in Italy.

Con loro ci saranno anche Emilio Leo, volto affermato del design calabrese e non solo, e Leonardo Sonnoli, star internazionale del design che spazia dal progetto di immagine ai sistemi di identità visive alla comunicazione di eventi culturali, che nell’occasione si occuperà della progettazioni dei prodotti creati da artigiani locali.

Saranno loro a portare ancora una volta in Calabria il design contemporaneo, ospitato al Marca negli anni passati in una serie di fortunati allestimenti, che hanno visto come protagonisti designers come Andrea Branzi e Alessandro Mendini.

Il Complesso Monumentale del San Giovanni ospiterà inoltre i vincitori del concorso nazionale indetto da OfficineAD, che incrociano tecniche sonnoli-designtradizionali, nuove tecnologie, le competenze dei makers, creatività e design.

La settimana del design catanzarese ospita pure un workshop sulle stampanti 3D e un inedito progetto, ideato insieme a Slow Food Catanzaro, che prevede la selezione delle migliori etichette di aziende vinicole, premiando l’abbinamento più riuscito tra qualità del prodotto e immagine.

Il programma (lo trovi qui) è condito naturalmente da Street Food, Dj e Live Set.