Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Arte

Angelo Aligia espone alla Galleria Nazionale di Cosenza

Scritto da on 2 ottobre 2010 – 03:18nessun commento

A Cosenza a Palazzo Arnone dal 9 ottobre al 7 novembre 2010 la mostra “Terra Vento Pietra di Angelo Aligia”.

E’ stata inaugurata venerdì 8 ottobre presso la Galleria Nazionale di Cosenza, alla presenza di Fabio De Chirico, soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria; Salvatore Perugini, sindaco di Cosenza; Gerardo Mario Oliverio, presidente della Provincia di Cosenza; Mario Caligiuri, assessore regionale alla cultura e Francesco Prosperetti, direttore regionale Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria e dello stesso artista, la mostra TERRA VENTO PIETRA, curata da Fabio De Chirico e Andrea Romoli Barberini, che propone installazioni e sculture a parete di Angelo Aligia.

L’artista, nato a Maierà (Cosenza) nel 1959, protagonista in numerose rassegne personali e collettive, tenute in spazi pubblici e gallerie private tanto in Italia che all’estero, vive e opera nella vicina Diamante e sin dagli esordi ha contrassegnato con un radicato legame alla propria terra la sua sperimentazione artistica. La sua ricerca, difatti, preserva e rinnova la memoria di quel paesaggio, frugale e prodigo – un’ultima propaggine dell’aspro Pollino che declina docile verso il Tirreno – e con la sapienza manuale di gesti antichi doma o ri-genera materiali naturali per trasfigurarli in nuovi moduli creativi.
A Palazzo Arnone le sue installazioni in terra, pietra, legno, canne intrecceranno un inedito dialogo con l’architettura cinquecentesca, evocando, fra sorpresa e smarrimento, inattese impressioni metropolitane. Nel cortile sarà esposta l’installazione Geometrie della materia; nelle sale espositive, al piano terra, il ciclo di sculture a parete Terra Madre e l’installazione sonoro-visiva In attesa del vento.

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 7 novembre 2010, dal martedì alla domenica dalle ore 10.00 alle 18.00.