Primo Piano »

Dal fumetto criminale a quello sociale, arriva a Cosenza il Festival del Paesaggio

18 settembre 2017 – 10:26 |

Il prossimo week end, dal 22 al 24 settembre, torna il fumetto a Cosenza al Festival del Fumetto Le Strade del Paesaggio, diventato uno degli spazi più interessanti dedicati al fumetto e al suo universo. Promossa da Cluster con la …

Leggi tutto »
Home » Arte, beni culturali

Da Cosenza allo Stretto arriva La Notte dei Musei tra arte, musica, performance

Scritto da on 21 maggio 2016 – 09:33nessun commento

Domenica 21 maggio si aprono in tutta Italia le porte di luoghi d’arte e musei per La Notte dei Musei, evento associato alla Notte Europea dei Musei, nata per sensibilizzare i cittadini verso il meraviglioso patrimonio culturale e artistico disseminato ovunque nel Vecchio Continente. Anche in Calabria porte aperte al pubblico da Cosenza a Reggio Calabria per un inedito viaggio notturno tra i nostri tesori.

Si parte da Cosenza dove dalle 21 a mezzanotte l’appuntamento è al Museo del Fumetto con la mostra sulle migliori copertine di Charlie Hebdo disegnate da Coco, Riss, Luz, Charb, Chaterine, Wolinsky, Tignous, CH1061 (1)Honore, Reiser, Gèbè, per la prima volta in Italia, senza dimenticare il Museo dei Bretti e degli Enotri, che ospita il chitarrista  Cesare F. Tenuta e la Galleria Nazionale, che ospita le proposte musicali del Conservatorio Stanislao Giacomantonio, che spaziano dalla musica antica alla musica da camera, dalle canzoni di “Napoli Incanto” all’orchestra di sassofoni, insieme  al vernissage della mostra PIANI INCLINATI fabbrica contemporanea a cura di Melissa Acquesta, Gemma-Anaïs Principe, Roberto Sottile, con il coordinamento scientifico di Nella Mari, aperta fino al 15 giugno 2016.

Denso il cartellone by night del Castello Svevo con musica, installazioni e DjSet. Mirko Onofrio (flauti dolci, composizioni) e Costantino Rizzuti (live electronics) presentano Il tordo e il pozzo,  azione allegorico-musicale per flauti dolci e live electronics, Remo De Vico (live electronics) e Giuseppe Scola (violoncello) si cimentano con Bach e Boccherini; Nanni Spina propone Cityscape Cosenza, repertorio di immagini dalla città dei Bruzi.   Performance fotografica per 3 set di immagini in cui protagonisti sono i visitatori, i loro volti, i loro gesti, che sposano la forza della parola  impressa su postcards che parleranno, guarda caso,  di “bellezza”.  Nelle sale del Castello sarà aperto anche uno spazio  dedicato alla maratona di letture scmuseoviboval.elte dal pubblico (Caffeina e poesia).

Scendendo a Sud si fa tappa a Vibo Valentia al Museo Archeologico Nazionale Vito Capialbi che propone una visita alle sue collezioni e a Le Necropoli, il nuovo spazio espositivo che ospita i reperti provenienti dalla necropoli greca di Hipponion, con un intervallo musicale alle 21.00 con l’Ensemble di fiati del Conservatorio di Musica “Torrefranca” di Vibo Valentia, diretto dal Maestro Luca Lucchetta.

Doverosa anche una tappa a Monasterace, dove la serata sarà dedicata alla narrazione dell’allestimento del Museo Archeologico dell’Antica Kaulon e del restauro, realizzato nel laboratorio dello stesso Museo, di alcuni reperti significativi e al Museo Archeologico Nazionale di Locri, che offre in in collaboramuseo reggio calabria Testa di Basileazione con l’Associazione Italiana Sommelier (AIS) – che il 21 maggio celebra la Giornata nazionale della Cultura dell’olio e del vino – una serata a tema sula tradizione millenaria del vino e dell’olio, ripercorsa anche attraverso i reperti ospitati dal Museo, prima di ballare e cantare al suono della chitarra battente di Francesco Loccisano.

A partire dalle 20 accesso gratuito anche al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, del quale è stato qualche giorno fa inaugurato il nuovo allestimento, per una visita ai Bronzi di Riace e alle straordinarie testimonianza della cultura magno-greca, dalla Testa di filosofo al Kouros reggino al Gruppo dei Dioscuri.

Info sul sito del MIBACT.