Primo Piano »

Dal fumetto criminale a quello sociale, arriva a Cosenza il Festival del Paesaggio

18 settembre 2017 – 10:26 |

Il prossimo week end, dal 22 al 24 settembre, torna il fumetto a Cosenza al Festival del Fumetto Le Strade del Paesaggio, diventato uno degli spazi più interessanti dedicati al fumetto e al suo universo. Promossa da Cluster con la …

Leggi tutto »
Home » Arte

Fritz Baumgartnern maestro del segno e del colore in mostra dal 25 giugno 2011 al MACA

Scritto da on 4 luglio 2011 – 07:25nessun commento

Il Museo Arte Contemporanea Acri (MACA) espone un’ antologica dedicata al grande pittore austriaco Fritz Baumgartner (1929-2006), dal 25 giugno al 2 ottobre 2011.

 Si tratta della più ampia rassegna di opere di Baumgartnern mai fatta in Italia, in mostra oltre cinquanta dipinti e tredici disegni a partire dai primi anni ’50, quando era allievo di Kokoshka all’Accademia delle Arti Figurative di Monaco di Baviera, fino alle ultime opere.

 Fritz Baumgartner inizia il suo percorso artistico a Monaco negli anni ’50-’60 aderendo alla corrente espressionista sino a giungere, attraverso continue ricerche e sperimentazioni, al simbolismo caretterizzando il suo stile con un’incisiva grafia sostenuta da intensi cromatismi. Di notevole pregio artistico sono anche le grandi vetrate a soggetto religioso.

 Il tema centrale delle sue opere e’ l’essenza della vita, ritratti definiti vere e proprie epifanie mondane di una condizione umana che trasfigura in un’astrazione singolare e personale in tutti i suoi aspetti, dai piu’ spensierati a quelli piu’ tragici.

Lo contraddistingue sicuramente, l’originalita’ del suo segno grafico e la scelta dei colori forti, ma anche l’uso sapiente delle sfumature nei bianchi e neri.

 «Artista inquieto e poliedrico – ha scritto di lui il gallerista torinese Arturo Bottello, a cui si deve la proposta e la diffusione della sua opera in Italia – , senza alcun dubbio uno dei più in-teressanti disegnatori e grafici contemporanei, uomo colto, dotato di un senso totale dell’esistenza, un’intelligenza vitale e partecipazioni non comuni con un modo di pensare, ve-dere, segnare l’essenza della vita che si dilata anche fra la gente.»

Orario: dal martedì alla domenica, 9-13 e 16-20; lunedì chiuso
info: Museo tel. 0984953309; Ufficio stampa tel. 0119422568,
maca@museovigliaturo.it