Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Ambiente, Arte, turismo

Green Expo Soverato, la prima fiera del vivere ecosostenibile

Scritto da on 9 agosto 2016 – 08:22nessun commento

Nello spazio ex Comac di Soverato l’associazione Superbo insieme alla crew di ecoplanner presenta Green Expo Soverato 2016, la prima fiera calabrese interamente dedicata al mondo dell’ecosostenibile, in programma il 9 e 10 agosto (dalle ore 19).

Dopo Into the Wood, la foresta sensoriale che ha accolto le opere con le quali alcuni  giovani e talentuosi artisti -Mariagrazia Pontorno, Gianfranco Basso,  Silvia Giambrone, Mirella Nania, Alessio Lottero- che raccontano i nostri tempi per immagini e musica, ex mariagrazia pontorno roots 1Comac ospita la I edizione della GREEN EXPO, la prima fiera calabrese interamente dedicata al mondo dell’ecosostenibile.

La fiera, in cui esporranno aziende, produttori, commercianti, artigiani e associazioni ambientaliste no profit, sarà un ampio contenitore di food & beverage, turismo sostenibile, cosmesi naturale e biologica, piante & fiori, artigianato e design sostenibile, bio architettura, associazioni di settore. Per l’occasione, sono previsti green speech, in cui gli espositori potranno raccontarsi al pubblico, workshop tematici per adulti e bambini e un bosco sensoriale. Green Expo 2016 vuole dare spazio e visibilità alla Calabria sostenibile nei suoi aspetti più interessanti, offrendo ai visitatori l’opportunità di conoscere gli attori di un mercato in fortissima crescita e dal grande impatto sociale.

Tra i protagonisti aziende come L’Acino Vini di San Marco Argentano e Naturium, il exComacprimo grande franchising bio calabrese. E ancora, i prodotti della terra di Migliarese Conserve, gli agriturismi ‘A Lanterna di Monasterace e  Petrara di Simeri Crichi, un giovane brand come Malìa Lab, che realizza i propri capi utilizzando solo fibre naturali, vegetali e biologiche. E poi La Casa di Nilla, centro specialistico per la cura e la protezione di bambini e adolescenti vittime di abusi sessuali, con base a Catanzaro, che da qualche anno ha sviluppato un’attività di agricoltura sociale per favorire l’inserimento lavorativo e l’inclusione dei ragazzi più grandi.

L’evento è  curato da ecoplanner, ovvero Claudia, Olga, Rosa, Marta e Azzurra, cinque ragazze grintose e di talento che promuovono il green life style attraverso eventi ecosostenibili e un programma education focalizzato su arte e architettura.

www.ecoplanner.it

www.excomac.com

facebook.com/excomac

(Le foto sono relative alla mostra Into The Wood. L’immagine di copertina ritrae il robot realizzato dall’artista Massimo Sirelli per exComac)

gianfranco bassoex comac