Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Arte

La Porta Magica, un Laboratorio didattico al Marca di Catanzaro

Scritto da on 2 dicembre 2011 – 07:43nessun commento

 

Si è chiuso nei giorni scorsi al MARCA, il Museo delle  Arti di Catanzaro,  il progetto didattico La Porta Magica, cui hanno partecipato gli studenti delle scuole primarie e secondarie di Catanzaro e provincia. 

 

Hanno aderito  sette istituti comprensivi:il  Convitto Nazionale “P. Galluppi”, l’ Istituto  Comprensivo “Centro Storico”, l’ Istituto “Mater Domini, l’Istituto  “M.Preti” di Catanzaro nonché gli Istituti Comprensivi “Don G. Maraziti” di Marcellinara, “G.Sabatini” di Borgia e “G.Rodari” di Soveria Mannelli.

 

Giunto alla terza edizione, il Laboratorio è stato  realizzato in concomitanza con le due esposizioni che il Museo ha ospitato nel corso del 2011.

Grazie alla mostra Community. La ritualità collettiva prima e dopo il web, gli studenti si sono cimentati nella fotografia, misurandosi sulle inquadrature e sugli elementi che la costituiscono (campi e piani) con l’obiettivo di sollecitarne la creatività, stimolarne la consapevolezza critica e la capacità di osservazione

Utilizzando la tecnica del collage e centinaia di fotografie ritagliate da varie riviste e suddivise per piani, i bambini delle scuole primarie hanno realizzato delle composizioni fotografiche tenendo conto dei rapporti di ripresa tra piani (piano americano, primo piano, dettaglio) e campi (campo lunghissimo, lungo e medio).

Gli studenti delle scuole secondarie di primo grado sono stati guidati, invece, alla lettura visiva delle opere ed alla scoperta di materiali e tecniche fotografiche. I ragazzi, dopo aver compreso che la fotografia, al pari di un dipinto o di una scultura, deve essere pensata e costruita seguendo determinate regole, hanno utilizzato l’apparecchio fotografico prestando attenzione ai tempi di esposizione, alla profondità di campo e alle diverse inquadrature.

In coerenza con il tema della mostra, i soggetti delle foto sono stati scelti nei luoghi più significativi della città, le piazze, il parco, i monumenti.

In occasione della mostra BerlinOttanta. Pittura irruente, gli alunni delle scuole primarie e secondarie hanno sperimentato la tecnica della pittura irruente attraverso l’utilizzo della tempera stesa con ampie pennellate e con una forte gestualità  su cartoncini di grandi dimensioni che ricordavano le tele osservate durante la visita guidata.

Gli studenti hanno interpretato lo spirito del loro tempo attraverso la scelta di soggetti estrapolati dal contesto cittadino: così come il muro di Berlino è  protagonista nelle tele degli artisti berlinesi, il viadotto Bisantis, simbolo della città di Catanzaro, ricorre più frequentemente nell’immaginario e nei dipinti degli studenti.

Tutti i lavori realizzati in seno ai Laboratori sono stati esposti in una mostra conclusiva, rimasta aperta sino al 27 novembre.