Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Arte

Young at art. Esperimenti Dada al MACA di Acri

Scritto da on 14 settembre 2012 – 07:55nessun commento

Da sabato 15 settembre 2012 la grande retrospettiva che il MACA (Museo Arte Contemporanea Acri), Piazza Falcone,1, Acri (Cs), sta dedicando al maestro dadaista Hans Richter si arricchirà di altre sei opere realizzate dai giovani artisti vincitori del concorso Young at Art.

I lavori, che coprono l’intero spettro dei linguaggi espressivi dell’arte contemporanea – dalla pittura alla performance, dalla video-arte alla body-art sino all’arte digitale e alla fotografia anamorfica –, sono stati ispirati dalle opere di Richter, tutte caratterizzate dalla stessa esigenza di sperimentazione e di ricerca di un nuovo linguaggio creativo che fosse in grado di superare i limiti statici di quello tradizionale.

 

La mostra, a cura di Massimo Garofalo e Andrea Rodi, vuole dimostrare quanto l’eredità del movimento dadaista sia ancora presente nell’arte del XXI secolo e come i giovani artisti siano in grado di adottarne il linguaggio destabilizzante e rivoluzionario.

Sabato 6 ottobre 2012, in occasione dell’ottava edizione della Giornata del Contemporaneo indetta dall’associazione AMACI, finissage della mostra di Hans Richter, con performance e interventi dal vivo degli artisti di Young at Art.

Il progetto Young at Art è stato lanciato a inizio 2012 dal MACA e dall’associazione Oesum Led Icima, nelle forme del concorso indirizzato ai soli artisti Under 35 residenti e operanti nel territorio calabrese.

 

I sette artisti vincitori – Walter Carnì (scultura, installazione, performance), Giuseppe Lo Schiavo (fotografia), Armando Sdao (pittura), Valentina Trifoglio (body-art, performance), Giuseppe Vecchio Barbieri (digital-art) e il duo {movimentomilc}, formato da Michele Tarzia e Vincenzo Vecchio (video-arte) – a novembre si trasferiranno a Torino per esporre le cinque opere con cui ciascuno di loro ha partecipato al concorso, insieme a quella realizzata appositamente per dialogare con i lavori di Hans Richter, ospiti di due differenti spazi espositivi, in concomitanza con l’importante fiera d’arte contemporanea Artissima.

 

Orario: dal martedì alla domenica, 9-13 e 16-20; lunedì chiuso
Info: Ufficio stampa tel. 0119422568
www.museovigliaturo.it; maca@museovigliaturo.it