Primo Piano »

Arrivederci a presto!

3 aprile 2018 – 09:39 |

Cari amici e amiche, il nostro sito sospende le pubblicazioni.
 
Share

Leggi tutto »
Home » Cinema

Al cinema con Giovanni Gagliardi ed il suo Tatanka

Scritto da on 27 maggio 2011 – 08:10nessun commento

Dopo il successo di La vera leggenda di Tony Vilar, biografia radiosa ed incantata, schizzata on the road, tra le strade di New York  e quelle di Buenos Aires sulle orme di Antonio Ragusa, il cantante calabrese divenuto una leggenda negli Anni Sessanta come Tony Vilar, grazie a brani come “Tintarella di luna” di Mina, “Non esiste l’amor”, di Adriano Celentano, e con la hit “Cuando calienta el sol”, scritta dagli Hermanos Rigual, Giuseppe Gagliardi ci riprova.

Il giovane regista calabrese, unanimemente apprezzato dal pubblico e dalla critica, che ne ha più volte riconosciuto il talento, esce in questi giorni in tutte le sale italiane con Tatanka, tratto dal racconto di  Roberto Saviano Tatanka scatenato, interpretato da un sorprendente Clemente Russo, al suo battesimo cinematografico.

Girato tra l’Italia, la Germania e la Turchia, Tatanka è una discesa negli inferi di una società profondamente malata, pervasa da un malessere e da una violenza che impregnano tutto e tutti, incuneandosi anche nelle pieghe delle istituzioni.

Un viaggio condotto attraverso la storia di un ragazzo che sfugge alle leggi ferree della camorra e ad un destino segnato grazie alla boxe ed ad un sogno sconfinato di riscatto che lo porterà lontano dall’Italia ed alle porte del titolo mondiale.

A metà strada tra il noir ed il film classico sulla boxe, il film si avvale di una buona prima prova di attore di Clemente Russo, che fa del proprio corpo e del proprio sguardo i veri protagonisti del film, di ottimi attori e della intensa colonna sonora di Peppe Voltarelli.