Primo Piano »

Dal fumetto criminale a quello sociale, arriva a Cosenza il Festival del Paesaggio

18 settembre 2017 – 10:26 |

Il prossimo week end, dal 22 al 24 settembre, torna il fumetto a Cosenza al Festival del Fumetto Le Strade del Paesaggio, diventato uno degli spazi più interessanti dedicati al fumetto e al suo universo. Promossa da Cluster con la …

Leggi tutto »
Home » Cinema

Di cosa parliamo quando parliamo di cinema? Rispondono Amelio, Herzog, Bellocchio, Olmi…….

Scritto da on 1 ottobre 2013 – 16:37nessun commento

Esce nelle librerie il numero 20 del quadrimestrale di cinema e visioni Fata Morgana, diretto da Roberto de Gaetano, pubblicato da Pellegrini Editore. Si festeggia con un numero speciale dedicato al Cinema, presentato in anteprima martedì 8 ottobre 2013, ore 18.30, alla Libreria Feltrinelli di Cosenza.

 

Format e veste grafica, compreso il sito web della rivista, nuovi di zecca per questo 20° numero, omaggio al cinema in tutte le sue forme e declinazioni, con il contributo originale di studiosi e cineasti di fama internazionale, hanno scelto, o disegnato, l’immagine di un film rappresentativo della loro idea di cinema, associandola ad un breve testo.

 

Chi vuole potrà scoprire cosa è il cinema per Gianni Amelio, Marco Bellocchio, Bernardo Bertolucci, Julio Bressane, Pedro Costa, Atom Egoyan, Victor Erice, Abel Ferrara, Alexey German Jr., Yervant Gianikian & Angela Ricci Lucchi, Amos Gitai, Werner Herzog, Otar Ioseliani, Franco Maresco, Mario Martone, Amir Naderi, Ermanno Olmi, Edgar Reitz, Volker Schloendorff, Jean-Marie Straub, Tsukamoto Shin’ya, Paul Vecchiali.

 fatamorgana20_a

Al dibattito partecipano anche di studiosi prestigio, alcuni dei quali accompagnano la rivista fin dalla sua nascita, come Francesco Casetti, Massimo Donà, Ruggero Eugeni, Paolo Jedlowski, Annette Kuhn, Antonio Somaini, Salvatore Tedesco.

 

  “Il numero esula dalla normale articolazione della rivista, con un indice ritmato solo dal godardiano Pas une image juste, juste une image. La rivista ha voluto aprire in questi anni (siamo nati nel 2006) un campo nuovo di discorsività sul cinema, secondo quella specificità non specifica che è l’idea propria di un pensiero sul cinema che esclude la dicotomia irresolubile fra specialisti e non specialisti.

 

Questo campo nuovo è in primo luogo un campo aperto: hanno scritto e partecipato alla rivista diverse centinaia di studiosi, cineasti ed artisti che si sono misurati, e hanno misurato un territorio modulabile, aperto dalle immagini e dai concetti, dal sensibile e dal noetico; senza alcuna tutela disciplinare, se non quella di concepire il cinema come una forma di vita, e dunque come una pratica, una sensibilità, una credenza, un pensiero”

 

afferma Roberto De Gaetano, che partecipa a questo numero con un suo testo (lo leggi qui).

 

Insomma, niente male per una rivista nata quasi per gioco all’interno del Dams dell’Università della Calabria con l’obiettivo di penetrare nelle pieghe della nostra contemporaneità –ogni numero è dedicato ad un tema- utilizzando il linguaggio del cinema nell’intersezione con  altri ambiti del sapere. Facciamo gli auguri a tutta la Redazione e aspettiamo di leggere i prossimi numeri, dedicati ai temi del Reale, della Maschera e dell’Azione.

 

Info: fatamorgana.rivista@gmail.com

http://fatamorgana.unical.it/

Acquisti e abbonamenti: info@pellegrinieditore.it