Primo Piano »

Dal fumetto criminale a quello sociale, arriva a Cosenza il Festival del Paesaggio

18 settembre 2017 – 10:26 |

Il prossimo week end, dal 22 al 24 settembre, torna il fumetto a Cosenza al Festival del Fumetto Le Strade del Paesaggio, diventato uno degli spazi più interessanti dedicati al fumetto e al suo universo. Promossa da Cluster con la …

Leggi tutto »
Home » Cinema, Itinerari e Vacanze

Doppio appuntamento con INDI ONDA a Isola Capo Rizzuto (KR) il 26 e 27 luglio 2011

Scritto da on 25 luglio 2011 – 11:16nessun commento

Si chiudera’ al Camping San Paolo, la rassegna di documentari indipendenti curata da Gaetano Crivaro con la proiezione il 26 luglio di Earthquake ’68, gente di Gibellina vincitore del Salina Doc Festival e del Premio Libero Bizzarri nel 2009, un racconto intimo legato alla memoria e all’identità dei luoghi.

Per finire il 27 luglio Con il film Niguri di A. Martino, ambientato a Sant’Anna, frazione di Isola Capo Rizzuto (KR), a pochi chilometri dal Camping San Paolo con una serata dedicata al tema dell’immigrazione e una riflessione su come e’ gestita l’accoglienza in Italia.

Il documentario ci racconta e analizza le dinamiche di relazione e i meccanismi innescati dalla presenza di cittadini stranieri del CIE di Crotone, uno dei piu’ grandi d’Europa, in rapporto agli abitanti del piccolo villaggio di Sant’Anna.

E’ possibile dare un senso al tempo speso all’interno di questi luoghi/non luoghi, meta di passaggio imprescindibile per cittadini stranieri in transito nel nostro Paese?

L’ultimo documentario in programma è Good Buy Roma ultimo lavoro di Geatano Crivaro e M. Pisano, storia di vita quotidiana di circa 300 persone che 8 anni fa hanno occupato uno stabile pubblico in abbandono trasformandolo non solo in un luogo in cui vivere provvisoriamente ma nel luogo in cui coltivare, insieme, sogni e speranze.

Proprio mentre oggi 25 luglio 2011 la campagna nazionale LasciateCIEntrare, indetta dal sindacato e ordine dei giornalisti e da alcuni parlamentari fa partire il grido d’allarme di un primo gruppo di giornalisti, che negli anni recenti ha seguito da vicino le questioni dei centri di espulsione e che chiede l’abrogazione della circolare che da due mesi vieta alla stampa l’ingresso nei Cie.

Alcuni quotidiani nazionali hanno gia’ pubblicato l’appello, i colleghi sono invitati a pubblicate l’appello sui giornali e su siti e segnalare le adesioni e soprattutto chiedete alle vostre Prefetture l’accredito per visitare il Cie della vostra città e inviare le risposte di diniego. 

http://fortresseurope.blogspot.com/2011/05/lasciateci-entrare-lappello-dei.html

INFO: http://www.ondajonica.it/PAGINA%20INDI%20ONDA.htm