Primo Piano »

Antonio Ligabue, la tragedia, la visione. Una mostra al Museo del Presente a Rende

5 gennaio 2018 – 11:08 |

Chi non conosce il suo volto scavato, dominato da quegli occhi enormi, che ti osservano da distanze insondabili, immortalato in decine di autoritratti. Chi non conosce la sua vita, che sembra una tragedia greca, un padre mai conosciuto, una madre …

Leggi tutto »
Home » Cinema, Primo Piano

Il Risorgimento alla Casa del Cinema di Catanzaro

Scritto da on 29 novembre 2011 – 19:00nessun commento

 

Lunedì 5 dicembre 2011 ore 20.30, la Casa del Cinema, Scesa eroi  1799 a Catanzaro presenta Serata Restauro e Risorgimento.

Torino 1911,  50° anniversario dell’Unità d’Italia: una straordinaria Esposizione Internazionale vede tra gli eventi di maggiore importanza il primo concorso cinematografico articolato in diverse sezioni. 

E’ per l’Italia un anno di celebrazione nazionale laddove il cinema si dispone manifestamente in parata, da un lato esaltando le memorie delle glorie patrie, dall’altro assumendosi il difficile compito , a cinquanta anni dalla proclamazione dell’Italia unita,  di fortificare la vacillante e quanto mai provvisoria coscienza nazionale, missione che diventa strategia di comunicazione dell’italianità, promossa dalle istituzioni, secondo quella grandezza della storia nazionale ostentata come  gloriosa e universale,  legittimo medium d’ ingresso dell’Italia nel gotha delle potenze mondiali.

Le case di produzione contribuiscono all’ opera pedagogica della cinematografia nazionale rivendicando al tempo stesso  un ruolo centrale in quel progetto  di indottrinamento culturale delle classi popolari, tanto auspicato dalle classi dirigenti italiane, portando sugli schermi,  nel 1911, alcune delle pagine più note, tra l’altro, della letteratura formativa.

Sono passati cento anni da allora, i festival cinematografici si sono moltiplicati nel Paese in numero tale da perderne il conto ed in occasione delle celebrazioni del 150° dell’Unità, alcuni dei film premiati in quell’occasione a Torino vengono offerti nuovamente al pubblico restaurati.

E’ in questo scenario che la Casa del Cinema, a Catanzaro il prossimo lunedì 5 dicembre propone una Serata Restauro e Risorgimento con la proiezione  di due film muti restaurati, Il tamburino sardo e La vita delle farfalle, accompagnamento dal vivo eseguito dal maestro Marco dal Pane.

Ospite dell’evento Gabriele Perrone che illustrerà l’intervento di restauro.

Il Tamburino sardo, un film Cines (la storica casa romana creata da Filoteo Alberini dopo la realizzazione di LA PRESA DI ROMA) realizzato nel 1911, è ispirato ad uno dei ritratti più riusciti di Edmondo De Amicis  nel romanzo Cuore, un episodio del Risorgimento italiano. 

Dramma patriottico, è la storia di un eroico ragazzino soldato che mette in scena i capisaldi dell’immaginario patriottico italiano con un’abile alternanza di esterni reali ed interni ricostruiti in studio.

La vita delle farfalle, prodotto da un’altra casa di produzione pioniera del cinema italiano, la Ambrosio, fondata da Arturo Ambrosio a Torino, è un documentario girato da Roberto Omegna con la collaborazione del poeta Guido Gozzano.

Il film venne presentato e premiato all’Expo torinese come miglior film scientifico (poi successivamente anche a quella romana) del Cinquantesimo, grazie anche all’uso di nuove tecniche di ripresa.

Omegna va ricordato per essere stato un pioniere del cinema scientifico ed educativo che ha nel nostro paese un’ antica e alta tradizione e che rappresenta nell’ambito delle celebrazioni l’altro “corno” del valore sociale del cinematografo quale strumento di conoscenza e emancipazione.

Buona visione!

Daniela Iuli