Primo Piano »

Arrivederci a presto!

3 aprile 2018 – 09:39 |

Cari amici e amiche, il nostro sito sospende le pubblicazioni.
 
Share

Leggi tutto »
Home » Arte, Cultura, Musica, Tradizioni

Arriva Cunta e Canta, un Festival e un contest per raccontare il territorio

Scritto da on 17 aprile 2014 – 08:24nessun commento

Loro lo presentano come Festival open source. In realtà  Cunta e Canta è una scommessa. Quella di raccogliere storie inedite, testimonianze di vita reale e del valore dell’abitare, da diffondere e condividere. E’ un progetto realizzato dall’associazione Calabresi Creativi che prevede anche un concorso per blogger e videomaker del territorio di Reggio Calabria che dovranno scrivere un post o realizzare un video, suggerendo cunti, luoghi, storie, entro il 20 aprile 2014. Primo appuntamento a Rosarno (Rc) il prossimo 30 aprile.

 

LOGO!!!Una scommessa sulla voglia di raccontarsi, di tracciare mappe sul presente, il passato e il futuro dell’area reggina, attraverso i luoghi, le canzoni, i proverbi. Una scommessa sugli incroci tra voci, immagini, musica “senza paura delle note stonate”.

 

Che punta al coinvolgimento e al dialogo con associazioni e cittadini perché sia  “il territorio a dirci dove muoverci e cosa mostrare”, come tengono a sottolineare Domenico Rositano e  Josephine Condemi, responsabili del progetto.

 

Un work in progress che vuole coinvolgere l’intera provincia fino ad agosto, a partire dal 30 aprile, quando Cunta e Canta avrà il suo battessimo a Rosarno all’interno de La Notte del Lavoro Narrato, che raccoglierà nelle piazze italiane  persone di tutte le età per raccontare, leggere, ascoltare, cantare storie di lavoro.

 

koao bosco_nInsieme a A di Città, al Comune di Rosarno e alla Mediateca Civica, in piazza Convento dalle 18 si alterneranno cunti  e canti con gli abitanti del territorio: Tony Ascone; Khadim Gayé e la squadra di calcio del Koa Bosco; Angelo Siciliano e il teatro sociale a Cinquefrondi; Domenico Cristofaro; Rosa Morabito; Yaya e Turi; i senegalesi Kassoumaye. Sono previsti degli spazi in cui gli artisti e gli imprenditori potranno esporre le loro opere nonché una postazione proverbi, in collaborazione con Cityteller che permetterà di geolocalizzare tutti i modi di dire di Rosarno e dintorni.

 

Ancora un festival, dunque, che punta sulla possibilità di fare networking 2.0 senza dimenticare la tradizione. Non a caso il logo è una chiave di do allo specchio. Per superare le frammentazioni, cuntando e cantando.

 

Info

www.calabresicreativi.it/progetti/cuntaecanta

press@calabresicreativi.it