Primo Piano »

Antonio Ligabue, la tragedia, la visione. Una mostra al Museo del Presente a Rende

5 gennaio 2018 – 11:08 |

Chi non conosce il suo volto scavato, dominato da quegli occhi enormi, che ti osservano da distanze insondabili, immortalato in decine di autoritratti. Chi non conosce la sua vita, che sembra una tragedia greca, un padre mai conosciuto, una madre …

Leggi tutto »
Home » Cultura, Libri

Aspettando il Premio Tropea con Michele Mirabella, Pietro Pollichieni, Giovanni Solimine, Francesco Rigoli

Scritto da on 28 luglio 2012 – 10:58nessun commento

L’aperitivo letterario Aspettando il Premio Tropea, che si svolgerà sabato 28 Luglio alle ore 19,00 presso il Cortile del Museo Diocesano di Tropea, ospiterà Michele Mirabella regista, autore e attore di teatro, radio, cinema e televisione (fra i suoi programmi “Elisir”, “Cominciamo bene”, “Amor Roma” e “Apprescindere”). Giornalista e saggista, esperto e appassionato di cultura classica e docente universitario di sociologia della comunicazione, il “professore” della televisione italiana presenterà la sua ultima pubblicazione Cantami, o mouse edito da Mondadori in cui il mondo di oggi viene spiegato dagli antichi.

 

L’autore confronta i grandi miti del nostro passato e le piccole manie della nostra epoca in un libro che parla di comunicazione nell’atmosfera divertita di un simposio d’altri tempi. Cleopatra, Venere e più in generale la mitologia classica possono rappresentare degnamente i miti d’oggi.

 

Partecipano all’incontro anche il professore Giovanni Solimine che illustrerà i dati più recenti sulla propensione alla lettura degli italiani. Nel suo libro L’Italia che legge (Laterza), Solimine analizza i numeri dell’incrollabile allergia alla lettura degli italiani, riflettendo sul profilo di chi legge, sui suoi gusti e sui suoi stili di vita, confrontando i dati del panorama del libro e dell’editoria con gli altri consumi culturali e delineando qualche possibile strategia per voltare pagina.

 

Nel corso della la serata Pietro Pollichieni, della piattaforma “20lin.es”, presenterà l’innovativo progetto di scrittura collettiva e lettura interattiva che coinvolgerà i giovani  nelle prossime edizioni del Premio. “20lin.es” nasce interamente in Italia dalle idee di quattro co-fondatori, tutti di età compresa tra i 24 e i 26 anni. Il progetto, il cui debutto è avvenuto durante il Salone Internazionale del Libro di Torino, si rivolge a tutti gli amanti della scrittura e della lettura che si vogliono cimentare nella creazione di un racconto, una storia breve composta da 6 sezioni di massimo 20 righe.

 

L’anteprima del Premio Tropea introduce al tema conduttore della sesta edizione della rassegna, che si svolgerà i prossimi 29 e 30 settembre, ossia la tecnologia digitale. I giornalisti Rai Pasqualino Pandullo e Livia Blasi ne parleranno anche con il libraio digitale Francesco Rigoli di Ultima Books, la piattaforma partner del Premio Tropea che distribuisce contenuti editoriali digitali.

 

Tra gli ospiti della serata sarà presente anche il Prof. Mario Caligiuri Assessore Regionale alla Cultura.