Primo Piano »

Antonio Ligabue, la tragedia, la visione. Una mostra al Museo del Presente a Rende

5 gennaio 2018 – 11:08 |

Chi non conosce il suo volto scavato, dominato da quegli occhi enormi, che ti osservano da distanze insondabili, immortalato in decine di autoritratti. Chi non conosce la sua vita, che sembra una tragedia greca, un padre mai conosciuto, una madre …

Leggi tutto »
Home » Cultura

Donne e politica. Jacurso ricorda Elisa Dattilo, tra le prime donne Sindaco d’Italia

Scritto da on 8 giugno 2012 – 07:34nessun commento

L’11 giugno 1952 si insediava come prima cittadina di Jacurso (Cz) Elisa Dattilo. Siamo nel dopoguerra e la ripresa socio-economica è ancora lontana. In Parlamento siedono già alcune donne, espressioni delle diverse compagini politiche, ma la strada del riconoscimento del loro ruolo anche nelle amministrazioni locali è ripida ed in salita.

Non è da poco pensare che negli anni ’50 sarà un piccolo borgo calabrese a nominare come Sindaco una donna, Elisa Dattilo.

 

Sabato 9 giugno 2012, alle ore 18:30, presso la Sala Convegni dell’ex-mercato coperto di Jacurso, Jacurso la ricorda con un  convegno “Jacurso all’avanguardia nelle Pari Opportunità: Elisa Dattilo, tra le prime donne Sindaco d’Italia”.

 

L’evento, organizzato dal Comune di Jacurso, con il prezioso contributo dei figli della Dattilo e in collaborazione con alcune Associazioni Culturali del territorio (l’Associazione “Kalo Krio”, l’Associazione “Convegni di Cultura Maria Cristina di Savoia” e la “Fidapa”, Sezione di Lamezia Terme), intende ricordare una figura che è stata all’avanguardia nell’emancipazione della donna, non solo all’interno del piccolo Comune del lametino, ma anche nel panorama regionale e nazionale.

 

Il suo insediamento fu precursore di un’emancipazione della figura femminile che purtroppo in Italia stenta ancora oggi ad essere attuata.

Il convegno sarà occasione per ricordarne la figura, attraverso testimonianze, documenti e materiali dell’epoca, ma anche per ascoltare le testimonianze di numerose altre donne, impegnate nella vita politica, sociale e culturale della nostra regione.