Primo Piano »

Arrivederci a presto!

3 aprile 2018 – 09:39 |

Cari amici e amiche, il nostro sito sospende le pubblicazioni.
 
Share

Leggi tutto »
Home » Cultura, Itinerari e Vacanze, Libri, Musica

Sandra Petrignani, Antonio Moresco, Chiara Valerio in finale al Premio Tropea 2014

Scritto da on 22 luglio 2014 – 10:59nessun commento

La biografia romanzata di una grande scrittrice che ha fatto della sua storia personale, delle sue passioni, delle sue posizioni non sempre politically correct la continua fonte di ispirazione dei suoi libri. Una riflessione sulla solitudine e il dolore dell’esistenza attraversa l’incontro tra un uomo che vive in completa solitudine in un borgo abbandonato e un bambino enigmatico. Le invarianti dell’amore, che entra nella vita di un broker che misura l’esistenza con le leggi inesorabili della matematica. Marguerite di Sandra Petrignani (Neri Pozza), La lucina di Antonio Moresco (Mondadori), vincitore del Castiglioncello, e Almanacco del giorno prima di Chiara Valerio (Einaudi), in lizza al Flaiano Narrativa e al Premio Roma, sono i tre libri approdati alla finale del Premio Letterario Tropea 2014, che si svolgerà i prossimi 26 e 27 luglio, ore 20.30, al Teatro del Porto della cittadina della Costa degli Dei.

 

la lucina copAlle due serate, condotte dai giornalisti Rai Pasqualino Pandullo (Presidente dell’Accademia degli Affaticati, promotrice del Premio) e Livia Blasi, partecipano i vincitori delle scorse edizioni, a passare idealmente il testimone di un Premio che in otto anni è riuscito a conquistare un suo spazio all’interno della ristretta cerchia dei più antichi e blasonati premi letterari italiani.

 

Premio che non deluderà neanche in questa edizione, visto il rigore usato nella scelta dei libri che hanno partecipato alla selezione almanacco giorno prima copufficiale e, poi, della terna finalista. Resta fermo il format tradizionale delle serate, che si snodano tra le conversazioni con gli autori, intervalli musicali e spettacolo, per condurre il pubblico sino al momento della premiazione.

 

Ospiti della manifestazione il jazzista di origine vibonese, ma dai solidi legami con il miglior jazz nazionale, Giovanni de Sossi, sul palco con il suo quartetto, la cantastorie Francesca Prestia, che proporrà un progetto originale ideato appositamente per il Premio; l’avvocato-cantautore Peppe Fonte, Ercole Jap Parini, sociologo, l’attore Saverio Valone, gli scrittori Nicola Fiorita e Santo Gioffrè, autore di Leonzio Pilato, vincitore del Premio Calabria.

 

Assolutamente da non perdere il concerto del duo Madera balza, in spagnolo il Legno di Balsa, leggero e resistente ad un tempo, nato dall’incontro tra la cantante Monica Demuru, vocalist dei Blastula, collaborazioni eccellenti nel mondo della musica e del teatro con Stefano Bollani, Enrico Rava, Peppe Servillo, Moni Ovadia, Krypton, Romeo Castellucci, e il pianista Natalio Mangalavite (ha lavorato con Ornella Vanoni, Peppe Servillo, Xavier Girotto, Fabrizio Bosso, Barbara Casini), che dalle rispettive provenienze (Sardegna e Argentina) traggono linfa creativa in un repertorio che spazia dal folk al jazz.