Primo Piano »

Pietro Grasso inaugura il Tropea Festival L&S. Il programma

9 ottobre 2017 – 13:19 |

“Caro Giovanni, scriverti non è facile, mettere ordine nei tanti pensieri e nelle innumerevoli cose che ho da dirti. C’è quel lieve imbarazzo tipico di quando due vecchi amici, abituati a condividere la quotidianità, fatta di cose grandi e piccole, …

Leggi tutto »
Home » Enogastronomia

La cucina giapponese all’Osteria i Dieci Mondi di Bagnara Calabra

Scritto da on 20 aprile 2012 – 12:34nessun commento

Un piccolo ristorante di pesce nella cittadina tirrenica di Bagnara Calabra (RC) è un’esperienza culinaria da non perdere. Lo chef Takaaki Shibuya propone una cucina giapponese raffinata e adatta al nostro palato mediterraneo senza rinunciare a piatti in cui estetica e sapore si fondono per la cura della presentazione e per il meraviglioso vasellame. I sapori sono molto delicati e armonizzati secondo regole che utilizzano prodotti semplici e genuini, ma si possono fare nuove scoperte e sperimentare sapori aspri o piccanti. Il wasabi, ad esempio, è una salsina verde che accompagna molti piatti giapponesi. Un sapore molto intenso, ma delizioso nel momento in cui si diluisce nella soia.

Il sushi (piccoli pezzetti di pesce crudo con blocchi di riso cotto a vapore e trattato con aceto di riso, zucchero e sale), da inzuppare nella salsa di soia, è a base del pesce fresco pescato nel Mar Tirreno, tutto a chilometro zero – come ama sottolineare Takaaki- per consentire una vera e propria esperienza slow-food. I tipi di sushi sono tanti: futomaki, hosomaki, uramaki ovvero il sushi di forma cilindrica con una fascetta di alga nori intorno al riso o all’interno come nel caso dell’uramaki. O i semplici nigirisushi, ovvero i blocchetti squadrati di riso sushi con una puntina di wasabi e il pesce crudo appoggiato sopra.

La cucina di Takaaki accontenta anche i vegetariani con zuppe varie e il classico misoshiro: la zuppa a base di soya pestata e fermentata. Immancabile la tempura di verdure passate in un finissimo impasto e poi immerse nella frittura. Il tutto accompagnato da un’ottima scelta di vini calabresi e la possibilità di abbinare piatti della tradizione italiana con quelli giapponesi e chiudere con il sakè, il vino di riso.

L’accoglienza e la semplicità di Takaaki sono poi la vera e propria esperienza culturale:

Il mio spirito giapponese mi ha permesso di non mollare di fronte alla lentezza burocratica italiana, ai pettegolezzi del paese in cui ho scelto di vivere nonostante la curiosità della gente locale che ancora si chiede che cosa ci sta a fare un giapponese a Bagnara. Il mio è un locale particolare a cui i cittadini del posto non sono ancora abituati. Poi a me piace avere un rapporto diretto con la gente, non solo con i clienti, ma anche con i contadini e i pescatori del posto. Adoro la cucina genuina e cerco sempre i prodotti migliori. Mi rendo conto che nel mondo della globalizzazione io sto andando contro corrente; col mio lavoro sperimento ogni giorno l’unità fra l’uomo e l’ambiente. La mia è una cucina a chilometri zero, per quanto è possibile e questo mi riempie di gioia.

Piatto di tempura

Arrivato in Italia nel 1998 per imparare a fondo la cucina italiana, Takaaki ha lavorato in uno dei migliori ristoranti di Firenze per molti anni, prima di decidere di spostarsi verso il sud Italia. Conosceva la Calabria attraverso i suoi amici calabresi a Firenze.

In occasione dei viaggi in Calabria avevo visto un paesaggio molto simile a quello a cui ero abituato in Giappone: le colline verdi sul mare, le insenature, i pescherecci; me ne innamorai. Nel 2009 ho lasciato il lavoro che avevo a Firenze e mi sono trasferito in Calabria per farmi esperienza sul posto. Si è ripetuta la stessa storia di quando ero arrivato in Italia: mi sono recato in uno dei locali migliori del versante tirrenico e dopo una settimana di prova mi volevano già assumere. Ho lavorato un anno con sacrifici immensi, ma guadagnandomi una grande fiducia da parte del titolare e  dei collegh. Dopo un anno avevo deciso di mettermi in proprio e avviare un locale tutto mio a Bagnare Calabra, una cittadina sul mare che somiglia tanto a Kamakura, la cittadina da cui provengo. 

(con la collaborazione di  Maria Paparazzo)

Osteria I DIECI MONDI

Corso Garibaldi, 205 Bagnara Calabra (RC)

Orario 12,30-14,30 e 19,30-23,00

Chiuso il Mercoledì, è gradita la prenotazione al numero 346.6804496