Primo Piano »

Pietro Grasso inaugura il Tropea Festival L&S. Il programma

9 ottobre 2017 – 13:19 |

“Caro Giovanni, scriverti non è facile, mettere ordine nei tanti pensieri e nelle innumerevoli cose che ho da dirti. C’è quel lieve imbarazzo tipico di quando due vecchi amici, abituati a condividere la quotidianità, fatta di cose grandi e piccole, …

Leggi tutto »
Home » Eventi Segnalati

A Soverato, tre libri e uno spettacolo per parlare di Sud

Scritto da on 10 marzo 2016 – 10:39nessun commento

Il Comune di Soverato in collaborazione con la Rubbettino Editore presenta Noi non sapevamo, un ciclo di quattro interessantissimi incontri sul Sud che non ti aspetti. Il primo appuntamento avrà luogo venerdì 11 marzo alle ore 18.00 presso la sala consiliare del comune di Soverato con Dorina Bianchi Sottosegretario di Stato al turismo e Cultura che presenterà il suo libro “L’altra faccia della medaglia. Il Mezzogiorno che ce la fa”. Un lavoro che racconta quella parte di Sud che è fortemente sviluppata e che ha saputo mettersi in gioco creando uno spazio di mercato basato su eccellenze che avrebbero solo bisogno di essere meglio valorizzate a livello nazionale. L’intento dell’autrice è quello di offrire un contributo alle politiche di sviluppo del Mezzogiorno attraverso interventi mirati sul modello delle zone economiche speciali asiatiche.
“La terra dei recinti” di Massimiliano Capalbo sarà invece al centro del secondo appuntamento previsto per giormassimiliano capalbo 9_2403657892050141063_nno 8 aprile sempre alle ore 18.00. Si tratta di un libro che vuole sfatare i luoghi comuni, demolire pregiudizi e false credenze che hanno impedito ai giovani meridionali di progettare il proprio futuro. Capalbo intende spiegare “perché il Sud Italia non riesce a trasformare in valore le risorse che possiede e come può farlo”, come recita il sottotitolo del suo libro. Per superare questi limiti è necessario liberarsi di alcune zavorre che impediscono l’evoluzione e la crescita di una terra che ha tutte le carte in regola per poterlo fare.
In occasione del terzo incontro, il 6 maggio, Lino Patruno presenterà “Il meglio Sud. Attraversare il deserto, superare il divario”. Un viaggio nel giorno buono di un Sud che entra nel futuro del mondo tecnologico partendo dal passato della città della pietra. Pagina dopo pagina l’autore prova vuole dare delle risposte a diversi quesiti arrivando a descrivere “il meglio Sud”, quello che molti giovani scelgono per tornare e altri ancora per restare.
La rassegna si concluderà giorno 28 maggio alle ore 21.00 con uno spettacolo di “contro-informazione”: “W l’Italia.it … Noi non sapevamo” di Egidia Bruno e Marie Belotti, canti a cura di Egidia-Bruno-in-W-litalia-in-scena-il-3-aprileFrancesca Breschi, luci di Carlo Villa e Ciro Di Matteo. La Bruno si esibirà sul palcoscenico del Teatro Comunale di Soverato con un canto struggente e appassionato raccontando le tante ferite inferte al meridione all’indomani dell’Unità d’Italia e allo stesso tempo parlerà anche di un Sud produttivo e fecondo. Lo spettacolo è vincitore del Premio Internazionale “Teatro dell’Inclusione – Teresa Pomodoro 2012”; il testo teatrale è stato presentato al Salone del Libro di Torino nel 2013 e, come per i libri, è edito da Rubbettino.
“Siamo fieri di aver organizzato questa rassegna con la Rubbettino Editore che è sicuramente una delle maggiori case editrici a livello nazionale e il fatto che sia calabrese ci riempie di orgoglio – ha affermato Emanuele Amoruso, consigliere con delega al turismo, cultura e spettacolo del Comune di Soverato – Insieme abbiamo selezionato tre libri e uno spettacolo legati da un unico filo conduttore: il Sud e le sue potenzialità. Gli autori offriranno al pubblico diversi spunti di riflessione per un confronto costruttivo che stimoli ciascuno di noi a dare il proprio contributo per la crescita del territorio”. Hanno offerto un fondamentale contributo nell’organizzazione dell’iniziativa la Fondazione Armonie d’Arte Festival, l’associazione C.A.O.S e il portale locale Fuidu.it, quest’ultimo strumento dedicato al settore turismo. Le tre realtà sono da sempre vicine alle iniziative culturali che propone questa Amministrazione.

(Comunicato Stampa)