Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Eventi Segnalati

Afterhours, Calcutta, Lodo Guenzi a Color Fest 2016

Scritto da on 16 maggio 2016 – 09:06nessun commento

AFTERHOURS, LODO GUENZO e CALCUTTA nella lineup di COLOR FEST 2016 a Lamezia Terme (CZ) che si terrà i prossimi 12 e 13 agosto.

Arrivato alla IV edizione il COLOR FEST si presenta al suo pubblico totalmente rinnovato. Dopo aver ospitato in tre anni numerosi artisti italiani e internazionali (The Soft Moon, Verdena, Brunori SAS, etc.) e aver registrato  numeri crescenti in termini di partecipazione, quest’anno il festival raddoppia: due giorni dedicati come sempre alla musica e all’arte indipendente, in una nuova splendida location: i ruderi dell’Abbazia Benedettina di Lamezia Terme.

colorfestUnica per storia e costruzione, l’ Abbazia si trova nei pressi di Sant’Eufemia Vetere, zona che si ipotizza faccia parte della vecchia Terina, la  città fondata nel VI secolo a.C. che gli archeologi stanno riportando alla luce. L’Abbazia è stata realizzata per volere di Roberto il Guiscardo nell’XI secolo, in una zona dove, inizialmente, risiedeva un monastero bizantino.

Qualche anticipazione su Edoardo Calcutta, vita e lavoro tra Latina e Roma, acclamato da pubblico e critica come uno degli artisti rivelazione dell’anno, i suoi concerti stanno raccogliendo applausi e sold out in ogni parte d’Italia. Dal 2011 suona in lungo e in largo per la penisola, nei locali, negli scantinati, nelle case private. Canta di gite pontine, amori veri o immaginati e piccole cose che saranno capitate anche a voi. Nel 2012 incide un disco per Geograph Records che si chiama “Forse…” (2012) e diventa in breve tempo un piccolo culto. “Mainstream” è il suo nuovo album, pubblicato a novembre 2015 per Bomba Dischi, un disco di pop rovesciato in 10 tracce d’amore immediate.

Lodo Guenzi, leader de LO STATO SOCIALE, una delle realtà live più fresche e coinvolgenti che si possano incontrare sul suolo italico. A Febbraio 2012 è uscito il loro primo album, “Turisti della democrazia”, subito accompagnato da un tour ricchissimo di concerti e pubblico. Il 14 aprile 2014 viene pubblicato in esclusiva su iTunes il singolo “C’eravamo tanto sbagliati”, anticipazione dal secondo album della band. Il 2 giugno dello stesso anno è uscito il secondo album “L’Italia Peggiore” a cui segue un lungo (32 date) tour estivo nei principali festival e città in Italia e in Europa (Bruxelles, Amsterdam, Londra, Parigi e Berlino). Il tour si chiude il 21 Novembre 2015 con il concerto sold out al Paladozza di Bologna che ha visto salire sul palco, insieme a Lo Stato Sociale, i 99 Posse, Altre di B, Brunori SAS, The Bluebeaters, Max Collini, COSTA!, Duncan Project (coreografie di Michela Ercolani), Gnu Quartet, Magellano e Tre Allegri Ragazzi Morti.

Gli Afterhours presenteranno invece a COLOR il nuovo album di inediti, “Folfiri o Folfox”, in uscita il prossimo 10 giugno, a quattro anni di distanza dal precedente. Il tour della storica band, seminale per la scena alternative rock italiana, toccherà importanti città italiane, da Milano a Roma e Torino, e approderà per l’unica data in Calabria proprio a Lamezia Terme.

A firmare l’artwork del festival quest’anno è Pasquale De Sensi, artista calabrese tra i più rinomati della sua generazione. Le sue opere, attraversate sempre da una gioiosa tensione verso la bellezza, sono state esposte in Italia e Europa. De Sensi ha già lavorato inoltre con diversi artisti musicali, e ha recentemente vinto il primo premio al Best Art Vinyl Italia 2015, per la copertina realizzata per l’ultimo album di Umberto Maria Giardini, “Protestantesima”.

 

Associazione Che Cosa Sono Le Nuvole