Primo Piano »

Arrivederci a presto!

3 aprile 2018 – 09:39 |

Cari amici e amiche, il nostro sito sospende le pubblicazioni.
 
Share

Leggi tutto »
Home » Eventi Segnalati

Aspettando Steve Kuhn, prosegue il Peperoncino Jazz Festival 2015

Scritto da on 7 agosto 2015 – 11:19nessun commento

Prosegue a ritmo serrato la XIV edizione del Peperoncino Jazz Festival, rassegna itinerante nelle più belle località calabresi che anche quest’anno, tappa dopo tappa, si sta confermando come uno degli eventi di maggior attrattiva turistico-culturale della regione, che venerdì 7 agosto ha in programma una doppia tappa ad ingresso libero sulla costa orientale della regione.

A Rocca Imperiale, dove grazie alla collaborazione dell’esclusivo Lido Imperial Beach e al coordinamento organizzativo di Saro Costa quest’anno il PJF farà tappa per la prima volta, protagonista della serata (che avrà inizio alle ore 22:30) sarà il quartetto Inner Four, nato dall’incontro tra musicisti di diversa estrazione provenienti dall’area pugliese e lucana, capitanati dal chitarrista e compositore
Vincenzo Cristallo, grande conoscitore della rhythm guitar e del fraseggio jazzistico, con una carriera ricca di diverse esperienze (dal dixieland all’hard bop, passando per il blues, il rock e ilgrunge) e importanti collaborazioni (Duffy Jackson, Enrico Rava, Stepko Gut, Michel Pastre).

Al suo fianco, il talentuoso sassofonista materano Gianfranco Menzella (Steve Grossman, Fabrizio Bosso, Randy Brecker, Jerry Bergonzi, Danilo Rea, Kenny Werner) e una formidabile sezione ritmica formata dal bassista Gianluca Aceto (Eric Marienthal, Riky Portera, Tony Esposito) e dal giovanissimo batterista Walter Forestiere, grande sperimentatore sonoro.

Il quartetto, alla continua ricerca di sonorità metropolitane attraverso l’utilizzo di effetti che richiamano le esperienze di Billy Cobham e John Scofield, ma anche quelle di Marcus Miller e Michael Brecker degli anni ’70 e ’80, presenterà un repertorio basato su composizioni originali a firma del chitarrista (che saranno inserite in un cd di prossima pubblicazione), dando vita ad una serata
all’insegna della commistione di funk, r’n’b, dub uniti a livello armonico e strutturale dalla comune matrice del jazz.

Quasi in contemporanea alla tappa sullo Ionio cosentino, alle ore 21:30, nella splendida cornice dello Yatching Club di Crotone, invece, grazie al volere di Paolo elisa brown_5233254795478677614_nCerrelli, titolare dell’omonima libreria che da anni si caratterizza anche per le esibizioni live che ospita e che, pertanto, negli anni è divenuto un punto di riferimento per tutti gli appassionati di jazz del territorio, salirà sul palco una cantante calabrese di grandissimo talento, con una passione innata per il
genere Gospel e per il R&Blues: Elisa Brown.

La vocalist cosentina, che ha come miti le leggendarie Ella Fitzgerald ed Aretha Franklin e che nel corso della sua carriera ha vinto diversi, importanti  concorsi canori (primo fra tutti il “Tour Music Fest” nel 2008, con una giuria formata da Mogol, Pitteri, Fasano etc.), per l’occasione sarà affiancata dal talentuoso chitarrista Roy Panebianco (con all’attivo numerose collaborazioni, tra cui quelle con Marcello Rosa, Daniele Scannapieco, Fabio Accardi, Leo Corradi, Max
Ionata, Gianluca Renzi, Marcello Surace, Antonio Onorato, Gegè Telesforo, Jenny B ecc.), dal solido bassista Alessio Iorio (attualmente bassista e arrangiatore nel coro gospel “Soul Sighs Gospel Choir”, un ensemble di 40 persone) e dal versatile e fantasioso batterista Maurizio Mirabelli, interpreterà pezzi della tradizione
blues e soul e, in solo, renderà un personale omaggio alla grande Janis Joplin.

Sabato 8 agosto, a Villapiana uno degli indiscussi ambasciatori del Jazz italiano il trombettista Luca Aquino “dialogherà” a suon di musica con il trio capitanato dal
giovane e talentuoso chitarrista calabrese Roy Panebianco, mentre il
10 agosto a San Giorgio Albanese, in una serata realizzata in collaborazone con il St. George Jazz Eat festival saranno di scena Larry Franco & The Young Lions.

Prima di Ferragosto, poi, dall’11 al 17, il Peperoncino Jazz Festival tornerà nell’areaRoccella Jazz 2010 Steve Kuhn e Ravi Coltrane 8472 del Parco Nazionale del Pollino, dove, tra gli altri, saranno protagonisti artisti del calibro di Enrico Rava, Steve Khun, Stevie Biondi, Serena Brancale e Walter Ricci e dal 18 agosto a fine mese sul Tirreno cosentino (tra i tanti in programma, si segnalano l’atteso Tributo a Pino Daniele a cura di Roberto Musolino e i concerti di Gegè Telesforo, del Reverence Quartet di Daniele Scannapieco e Dario Deidda, di Eric Daniel con i Mas en Tango e quello dei Dirty Three capitanati dal batterista Lorenzo Tucci).

I primi giorni di settembre, poi, le note del festival organizzato dall’Associazione culturale Pìcanto e diretta artisticamente da Sergio Gimigliano faranno un’incursione nelle altre province calabresi – con tappe a Cutro (KR), Pizzo (VV) e Lamezia Terme (CZ) – prima di una ricca “cinque giorni” in programma dal 4 all’8 nella località dove il festival musicale più piccante d’Italia è nato quattordici anni fa:Diamante.

Con l’obiettivo di destagionalizzare e di allungare la stagione turistica, infine, il PJF prevede un’appendice nel mese di ottobre, con cinque giornate (dall’1 al 5) in programma a Castrovillari all’insegna del progetto “Live & Talk” (realizzato in collaborazione con l’etichetta discografica Picanto Records) e altre cinque giornate
(dal 6 al 10) in cui lo storico Palazzo Del Trono a Cetraro ospiterà la seconda edizione del Calabria Jazz Meeting, prima della chiusura di questa strepitosa XIV edizione domenica 11 ottobre nel centro storico di Reggio Calabria.

(Comunicato Stampa)