Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Eventi Segnalati

Che umore ha l’amore? Vernissage di Laura Cionci a Lamezia Terme

Scritto da on 25 settembre 2013 – 16:55nessun commento

Sabato 5 ottobre 2013 ore 18 Vernissage della mostra Un’Opera L’Umore dell’amore di Laura Cionci nelle sale di Palazzo Panariti, Via Belvedere, Lamezia Terme (CZ), che si potrà visitare sino al 12 ottobre.

In occasione della Nona Giornata del Contemporaneo, l’Associazione Culturale Aleph Arte ospita negli spazi di Palazzo Panariti un progetto installativo e performativo dell’artista romana Laura Cionci, dal titolo L’umore dell’amore.

 

Con questo appuntamento, a cura di Giorgia Fileni e Silvia Pujia, si dà seguito a Un’Opera, un progetto inaugurato nel 2010 nei locali dell’Associazione di Lamezia Terme che prevede di volta in volta l’esposizione di un’unica opera d’arte.

 

Artista di confine e dalla spiccata versatilità tecnica e stilistica, Laura Cionci confonde i limiti tra l’arte e la vita, facendo delle esperienze vissute il centro del suo lavoro, muovendosi tra performance, pittura, installazione e teatro di strada.
Il nomadismo intellettuale che riflette la sua produzione coincide con quello fisico ed esistenziale dell’artista, spesso impegnata in lunghi viaggi in America Latina, la cui cultura ha influenzato notevolmente la sua poetica, percorsa da tre concetti chiave che fanno da legante: il carnevale – inteso come «come modalità di vita, difesa, diffusione di pensieri e sostegno sociale» – , il gioco e la memoria.

 

Questi ultimi due “ingredienti” rivestono un ruolo predominante nell’inedito intervento che Laura Cionci realizzerà nel corso della sua residenza presso Palazzo Panariti.
L’umore dell’amore consiste in una performance e un’installazione site specific: durante la performance, attraverso l’adolescenziale e sospiroso gioco del m’ama non m’ama, l’artista esplora il mondo dei sentimenti, delle passioni e dei ricordi in una prospettiva universale, spogliando, anziché petali di margherite, pagine di libri trovati. Seduta su un ipotetico letto, accompagnata da un brano musicale composto dalla chitarrista e cantante Stefania Placidi, Cionci indaga una «varietà di emozioni, di posture, di tonalità di voce, di gesti ed espressioni che ripercorrono il vissuto».

 

«Non basta più un fiore casuale – spiega l’artista nell’intervista rilasciata in occasione della mostra – serve un altro tipo di spessore, intellettuale, poetico, maturo, un libro, dei fogli che raccontano già qualcosa, forse un diario, una storia già scritta, un passato già vissuto, il fiore neutro e vergine non basta. Servono pagine scritte e lette, un titolo, una memoria».

 

Le opere che compongono l’installazione sono, in un certo senso, il risultato di questa azione romantica: le pagine strappate, trattate come fossero petali, subiscono una metamorfosi regressiva: diventano fiori, assumono le sembianze dell’idea originaria che ha ispirato l’artista, da cui nasce una nuova vita.

 

Laura Cionci nasce a Roma nel 1980. Vive e lavora tra l’Italia e il Sud America. Frequenta l’Accademia di Belle Arti di Roma con il Prof. Gino Marotta e nel 2008 inizia il suo percorso artistico. La sua ricerca negli ultimi tre anni si sviluppa intorno al carnevale come fenomeno sociale, approfondendo gli aspetti antropologici che rendono leggibili i diversi codici culturali, sociali e politici. Nel 2011 presenta Ipnagogie nella galleria Hybrida curata da Martina Sconci e nello stesso anno a Berlino presenta Adoquines curata da Fabio Campagana nella galleria 91 mq. Nel 2012 inizia il suo percorso intenazionale con i progetti SAUDE! a Sao Paulo all’interno del “Sao Paulo Calling” in Brasile e Carnevalma in Uruguay, in Argentina e in Colombia. Nel 2013 presenta a Napoli Valore Energetico happening nelle storiche pizzerie del centro e a Roma H interventi urbani glitterati.

www.lauracionci.com

Aleph Arte

Via U. De Medici, 2-88046 LAMEZIA TERME

Tel./Fax 096826704-Cell. 340/3616737,

associazionealepharte@gmail.com