Primo Piano »

Antonio Ligabue, la tragedia, la visione. Una mostra al Museo del Presente a Rende

5 gennaio 2018 – 11:08 |

Chi non conosce il suo volto scavato, dominato da quegli occhi enormi, che ti osservano da distanze insondabili, immortalato in decine di autoritratti. Chi non conosce la sua vita, che sembra una tragedia greca, un padre mai conosciuto, una madre …

Leggi tutto »
Home » Eventi Segnalati

Il Peperoncino Jazz Festival fà tappa a Lamezia con il duo Dulbecco-Scaramuzzino

Scritto da on 28 agosto 2014 – 10:29nessun commento

Tappa lametina per il Peperoncino Jazz Festival, la kermesse itinerante che i prossimi 29 agosto e 3 settembre ospita al Parco Peppino Impastato lascaramuzzino_n Imperfect Jazz Orchestra, al secolo il pianista Francesco Scaramuzzino e il vibrafonista Andrea Dulbecco.

dulbeccoSi divide tra la musica da camera e il jazz Andrea Dulbecco, un diploma al Conservatorio Verdi di Milano e una sfilza di collaborazioni eccellenti, dall’Orchestra della Rai a quella di Santa Cecilia, da Mario Brunello a Stockhausen a Rava, Fresu, Gaslini a Dado Moroni a Paul McCandless, fino all’ensamble Sentieri Selvaggi di Carlo Boccadoro, di cui è componente stabile.

Non ha bisogno di presentazioni Francesco Scaramuzzino, lametino, un percorso formativo in ambito jazz con importanti musicisti, tra cui Enrico Pierannunzi e Gary Burton, alla prestigiosa Berklee School di Boston ad Umbria Jazz, e collaborazioni con jazzisti del calibro di Frank Lacy, Henry Cook, Greg Burk,Tino Tracanna, Marco Tamburini, Ares Tavolazzi, Achille Succi, Baba Sissoko, Massimo Manzi e Max Ionata, Pietro Condorelli.