Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Eventi Segnalati

Incontro con Emidio Clementi all’Unical

Scritto da on 26 febbraio 2014 – 18:31nessun commento

Martedì 4 marzo ore 19.30 all’ aula F2 cubo 18C dell’ Uunical va in scena il primo atto di M.I.L.F., la rassegna indipendente di Musica Letteratura e Filosofia organizzata dal FILO DI SOPHIA, che si snoderà attraverso i mesi di marzo, aprile e maggio a suon di scrittori, musicisti e filosofi.

Primo ospite della rassegna Emidio Clementi, scrittore e leader dello storico gruppo musicale Massimo Volume, che proporrà Dal primo all’ultimo Dio, storie tra musica e scrittura, per raccontare una lunga parabola che dai testi musicali ha portato Emidio dritto nell’universo della narrazione.

Un’occasione irripetibile per conoscere uno dei più influenti personaggi della musica indipendente italiana.

A seguire uno spazio di convivialità con il Mangia&Bevi e buona musica, in attesa del concerto dei Massimo Volume, il successivo 5 marzo.

Emidio Clementi, fondatore e voce del gruppo musicale MASSIMO VOLUME, ha esordito, come scrittore, con “Gara di resistenza” (raccolta di racconti di ispirazione autobiografica, 1997). Successivamente ha pubblicato i romanzi “Il tempo di prima” (Enrico si reca in un hotel in un paese sperduto sugli Appennini, popolato di altri personaggi, come lui, in fuga dal loro passato, 2000), “La notte del Pratello” (dove racconta la sua esperienza con gli incredibili personaggi reali di Via Del Pratello, la strada-simbolo di un quartiere di Bologna ricco di fermento popolare e culturale nella prima metà degli anni ’90, 2001), “L’ultimo dio” (Emidio Clementi racconta la sua prima giovinezza a San Benedetto Del Tronto, il girovagare che lo porta anche in Svezia, e l’approdo a Bologna dove scopre Carnevali e fonda i Massimo Volume, 2004), “Matilde e i suoi tre padri” (Laura e Arturo e la Bologna del Movimento. La West Coast dal sogno hippy all’incubo eroina. Il ritorno di Laura a Bologna con la loro figlia Matilde, che cresce desiderando normalità e stabilità. Gli altri uomini di Laura e il ritorno di Arturo, che cerca di recuperare un rapporto con la figlia, 2009).

Il suo ultimo romanzo, “La ragione delle mani”, uscito nel 2012, è un viaggio tra personaggi immaginari e reali, una serie di ritratti e dialoghi caratterizzati da un’intimità che rivela invece di nascondere, mettendo a fuoco paure, ossessioni e slanci.