Primo Piano »

Dal fumetto criminale a quello sociale, arriva a Cosenza il Festival del Paesaggio

18 settembre 2017 – 10:26 |

Il prossimo week end, dal 22 al 24 settembre, torna il fumetto a Cosenza al Festival del Fumetto Le Strade del Paesaggio, diventato uno degli spazi più interessanti dedicati al fumetto e al suo universo. Promossa da Cluster con la …

Leggi tutto »
Home » Eventi Segnalati

Marcello Barillà presenta il suo primo Ep al Museo del Rock

Scritto da on 25 maggio 2016 – 18:34nessun commento

Venerdì 27 maggio, alle ore 19, appuntamento al Museo del Rock di Catanzaro con la buona musica d’autore italiana. Il Marcello Barillà-Bquintet proporrà per la prima volta al pubblico i suoi brani inediti e, nel corso della serata,  l’EP “Vie Traverse”, il primo lavoro registrato e missato in studio.

20160514_192224Per il giornalista e cantautore sarà di fatto un esordio: dopo numerose esibizioni come ospite e le collaborazioni a produzioni altrui – di recente come coautore nell’ultimo cd di Gianfranco Riccelli – Arangara, “Indietro non ci torno” – l’appuntamento di venerdì sarà il primo evento dedicato esclusivamente alla sua produzione musicale. Insieme a Barillà, suonerà la band che con lui ha dato vita al “Bquintet”: Christian Buffa al contrabbasso, Chiara Troiano al piano, Massimiliano Rogato alle chitarre e Antonio Pintimalli alla batteria.

“Le mie prime canzoni – commenta Barillà – risalgono a una decina di anni fa, per anni le ho tenute nel cassetto, e solo da qualche tempo a questa parte, vincendo i miei dubbi, ho deciso di affrontare la sfida del pubblico con una produzione che si colloca decisamente nel solco della canzone d’autore più classica, sia pure con l’obiettivo evidente di trovare moduli narrativi e musicali originali”. Barillà racconta così la nascita della band: “E’ successo tutto in maniera casuale e spontanea – continua – in occasione di uno spettacolo teatrale, su invito del regista Salvatore Corea grazie al quale ho avuto modo di conoscere gli altri musicisti a cui ho proposto di curare insieme gli arrangiamenti dei miei brani. Devo ringraziare gli amici del Museo del Rock, che considero luogo ideale per il nostro debutto e uno dei più importanti poli culturali della città dove si possono vivere esperienze formative interagendo col pubblico in modo unico”.

(Comunicato Stampa)