Primo Piano »

Pietro Grasso inaugura il Tropea Festival L&S. Il programma

9 ottobre 2017 – 13:19 |

“Caro Giovanni, scriverti non è facile, mettere ordine nei tanti pensieri e nelle innumerevoli cose che ho da dirti. C’è quel lieve imbarazzo tipico di quando due vecchi amici, abituati a condividere la quotidianità, fatta di cose grandi e piccole, …

Leggi tutto »
Home » Eventi Segnalati

Peperoncino Jazz Festival sbarca tra le montagne della Sila

Scritto da on 23 luglio 2015 – 16:41nessun commento

Dopo una partenza a dir poco strepitosa, con un ricchissimo weekend cosentino iniziato nel segno del cantautorato italiano (Peppe Voltarelli) e proseguito con l’esibizione di due stelle di prima grandezza del panorama jazzistico internazionale (Ravi Coltrane e Ron Carter), il Peperoncino Jazz Festival – rassegna itinerante nelle più belle località calabresi organizzata dall’Associazione culturale Picanto con la direzione artistica di Sergio Gimigliano – è approdato nel territorio del Parco Nazionale della Sila per un’intensa settimana di grande jazz (con concerti ad
ingresso libero) fortemente voluta dal Direttore dell’Ente Parco, Michele Laudati, e dal Commissario Straordinario Sonia Ferrari, che vanta i prestigiosi patrocini istituzionali della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e della Reale Ambasciata di Norvegia.

“Jazz in Sila”, ha preso il via il 21 luglio con l’esibizione del quartetto del chitarrista Alessandro Guido e degli EsTemporaNeo Three di Massimo Garritano,   ospite il contrabbassista Luca Garlaschelli.

Da giovedì 23  a sabato 25, invece, dopo il successo delle scorse edizioni, si rinnova, per il sesto anno consecutivo, la tre giorni del PJF ispirata alle sonorità norvegesi.

Intitolata quest’anno “Facing North” e caratterizzata, ancora una volta, dal coinvolgimento, in esclusiva nazionale, delle maggiori personalità della scena jazzistica norvegese,  verrà inaugurata il 23 luglio alle ore 17 dall’esibizione del talentuoso contrabbassista e compositore Mats Eilertsen, che oltre  ad essere uno dei tre componenti del particolarissimo gruppo Triplebass, è il bassista del quartetto Parish e della band Turanga e collabora assiduamente con personalità di spicco del panorama jazzistico scandinavo (tra cui Bobo Stenson, Tord Gustavsen, Ola Kvernberg, Nils Økland, Havard Wiik, Hakon Kornstad e Jacob Young).

Il giovane contrabbassista norvegese, diplomato al Conservatorio di Trondheim e vincitore del Kongsberg Jazz Award con il trio di Hakon Kornstad, in esclusiva nazionale per PJF  dialogherà, in acustico e all’ora del tramonto, MATS EILERTSEN - giovedì 23 luglio - Sila 2solo con la natura incontaminata della Riserva Naturale dei “Giganti di Fallistro”, dando vita ad un concerto
davvero intimo e suggestivo.

Il giorno seguente (venerdì 24 luglio), sempre alle ore 17, invece, le sonorità nordiche invaderanno un’altra tradizionale location silana del PJF: il Cupone, attrezzato Centro Visita del nei pressi del Lago Cecita, a dieci minuti da Camigliatello.

Qui, nel bel mezzo della natura incontaminata,  sarà di il sassofonista Trygve Seim, senza dubbio uno dei
musicisti più rappresentativi della scuderia della prestigiosa casa discografica ECM, che a capo del suo nuovissimo quartetto  presenterà, in anteprima mondiale e in esclusiva nazionale, il progetto “Helsinki Songs” (di prossima pubblicazione per l’etichetta tedesca).

Al termine del concerto, l’Ente Parco Nazionale  Parco inaugurerà il Museo della Biodiversità del Centro Visita Cupone, che presenta circa 22.000 esemplari tra farfalle, insetti, talpe, piccoli mammiferi, ecc.

In caso di pioggia i concerti verranno tenuti nella ex Segheria del Parco.

Sabato pomeriggio (25 luglio), infine, la sede dell’Ente Parco Nazionale della Sila, in posizione panoramica con vista sul lago di Lorica, costituirà lo scenario naturale di impareggiabile bellezza che ospiterà, in esclusiva italiana, il “Piano Solo” di Ketil Bjørnstad, altro artista ECM e altra indiscussa stella della musica d’improvvisazione norvegese.

Domenica 26 luglio  (alle ore 21.30) il festival diretto da Sergio Gimigliano, che anche quest’anno, tappa dopo tappa, si sta confermando come uno dei più importanti eventi culturali e turistici dell’estate calabrese – nonché come uno dei festival jazz migliori d’Italia (così considerato a livello nazionale all’esito del prestigioso referendum
indetto dalla rivista specializzata JAZZIT – Jazzit Awards – nella categoria relativa ai festival nazionali) farà la sua ultima tappa nel territorio silano nella città che è un po’ la “capitale” del Parco (San Giovanni in Fiore), con il concerto del formidabile duo composto dal pianista Giovanni Guidi e dal sassofonista Dan Kinzelman, nel
suggestivo scenario dell’Abbazia Florense.

Dopo gli interessantissimi concerti silani (tutti ad ingresso libero), il XIV PJF,  continuerà il suo lungo tour turistico – culturale nelle più belle località calabresi e andrà avanti, senza soluzione di continuità, fino a metà settembre, proponendo in cartellone star del calibro di STEVE KHUN, JOJO MAYER, JOEY CALDERAZZO, eric marienthal, ROBERTINHO DE PAULA, ENRICO RAVA, DOCTOR3, SCANNAPIECO/DEIDDA REVERENCE QUARTET, LUCA AQUINO, GEGE’ TELESFORO, GIANLUCA GUIDI, SERENA BRANCALE e tanti altri.