Primo Piano »

Arrivederci a presto!

3 aprile 2018 – 09:39 |

Cari amici e amiche, il nostro sito sospende le pubblicazioni.
 
Share

Leggi tutto »
Home » Eventi Segnalati

Presentazione del libro Il paese del malocchio di Giuseppe Fiorenza

Scritto da on 17 maggio 2012 – 16:37nessun commento

Domenica 20 maggio 2012, ore 18.00 a Palazzo Nieddu, c.so Vittorio Emanuele, Locri (RC) verrà presentato il libro “Il paese del malocchio” di Giuseppe Fiorenza.

“Devi andare a vedere da vicino. Magari la terra conserva qualche traccia, la terra non perde la memoria come noi, forse potremo scoprire perché siamo arrivati al punto di essere indifferenti al dolore, lo capirai quando sarai nel paese e vedrai cosa fanno le persone, come parlano, quanto sparlano. Saranno i geni dei minatori, caratteri chiusi, cupi, indispettiti col mondo. E’ vero che stavano al buio, al chiuso, all’umido. Per questo forse noi di Sideris non amiamo le feste, non ridiamo mai, sentiamo incombenti tragedie e trasmettiamo inquietudine. Abbiamo ancora paura che le gallerie ci crollino in testa? Mah!”

Un ragazzo di vent’anni va in Calabria perché la nonna gli deve trasmettere la formula per far passare il malocchio, ma anche l’incontenibile desiderio di conoscere la donna, un amore di suo padre, che a momenti gli ha impedito di venire al mondo.
Si scopre così che ad essere misteriosamente preda del malocchio, metafora ancestrale dello stato attuale della Calabria, è un intero paese con tutti i suoi abitanti, smemorati della loro storia e delle loro storie.

Giuseppe Fiorenza, calabrese in idea, vive a Torino. Ha pubblicato i romanzi La terra senza dio, Roma 1995, Io t’ho amato sempre non t’ho amato mai, Torino 2007 e Un viaggio lungo 35 anni 11 mesi 29 giorni, Torino 2010, dal quale è tratta la sceneggiatura I treni del Sole che ha ottenuto una menzione speciale al Premio Solinas.
Ha fondato il «Centro Barlaam, Biblioteca delle Letterature Mediterranee».

Intervengono all’incontro, al quale sarà presente anche l’autore, Gesualdo Dattilo, assessore alla cultura del Comune di Locri e
Maria Teresa D’Agostino, giornalista.

Introduce e coordina la presentazione Mara Rechichi