Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Eventi Segnalati

Senza freni: la ripresa del Paese passa dal Sud. Un incontro a Soveria Mannelli

Scritto da on 29 maggio 2014 – 18:04nessun commento
Si terrà il prossimo 30 maggio 2014 a Soveria Mannelli, su iniziativa della casa editrice Rubbettino e della Fondazione Carical, il convegno “Senza freni. Per una ripresa a trazione meridionale”. Si tratta di un’occasione di incontro tra mondo accademico e imprenditoriale per provare a fornire risposte di ordine culturale e suggerimenti ai decisori politici, al fine di tracciare una via di ripresa “a trazione meridionale”. 

“Guardare avanti per non tornare sui propri passi, guardarsi negli occhi per non rimanere soli, guardarsi alle spalle per non lasciare indietro nessuno”: con questi tre propositi saranno sviluppate analisi e testimonianze articolate in tre sessioni.

 

StampaDopo gli interventi introduttivi di Florindo Rubbettino (Ad Rubbettino editore), di Mario Bozzo (Presidente della Fondazione Carical) e di Mario Caligiuri (Assessore alla Cultura della Regione Calabria), nella prima sessione, con Carlo Borgomeo, Vittorio Daniele, Guido Pescosolido e Marta Petrusewicz si discuterà di divario, ritardo, retorica e rivincita.

 

Nella seconda sessione ci si concentrerà delle sfide, con particolare riferimento ai vincoli e alle opportunità per gli attori pubblici e privati. Interverranno Massimo Lo Cicero, Domenico Menniti, Beniamino Quintieri e Paolo Savona.

 

Nell’ultima sessione, intitolata “Il sogno”, Andrea Bartoli, Adriano Giannola, Amedeo Lepore, Carmela E. Schillaci e Giuseppe Soriero si interrogheranno su quale potrebbe essere un modello meridionale di sviluppo.

Alessandro Barbano, direttore de Il Mattino, sarà il chairman della giornata.

 

L’obiettivo del convegno, nelle intenzioni degli organizzatori, è quello di tracciare dei percorsi di sviluppo sostenibile e di opporsi a quella recessione del pensiero che regola le pratiche e gli atteggiamenti del nostro Paese da ormai troppo tempo.

Soluzioni percorribili senza quei freni di natura corporativa e consociativa che hanno sinora impedito lo sviluppo del Mezzogiorno e quindi del Paese.

(Comunicato Stampa)