Primo Piano »

Antonio Ligabue, la tragedia, la visione. Una mostra al Museo del Presente a Rende

5 gennaio 2018 – 11:08 |

Chi non conosce il suo volto scavato, dominato da quegli occhi enormi, che ti osservano da distanze insondabili, immortalato in decine di autoritratti. Chi non conosce la sua vita, che sembra una tragedia greca, un padre mai conosciuto, una madre …

Leggi tutto »
Home » Eventi Segnalati

Storie di atleti nella Shoah all’ITIS di Castrolibero

Scritto da on 16 febbraio 2016 – 17:54nessun commento

S’intitola “Campioni nella memoria – Storie di atleti deportati nei campi di concentramento” la suggestiva mostra fotografica che l’Aula Magna “A. Cannata” dell’Istituto di Istruzione Superiore Castrolibero ospiterà dal 15 al 20 febbraio.

l43-victor-perez-ebrei-120126185249_bigUna raccolta di immagini di grande valore storico e sociale perché mostrano i volti di uomini e donne di sport deportati nei campi di concentramento in seguito alla follia nazista. Atleti e atlete che, pur nella terribile condizione di prigionieri nei campi di sterminio, furono protagonisti di incontri sportivi e gare atletiche, dei quali gli scatti della mostra rappresentano un’importante traccia.

L’esposizione fotografica anticipa l’appuntamento con la curatrice della mostra, Barbara Trevisan, ex pallavolista ora docente di Scienze Motorie in una scuola media di Firenze, coinvolta emotivamente nelle vicende narrate poiché figlia di deportati.

L’IIS Castrolibero, da due anni anche Liceo dello Sport, si fa promotore di una giornata dedicata alla riflessione attraverso il racconto di quei fatti e di quei personaggi nelle parole della curatrice, che interverrà sabato 20 febbraio 2016 – dalle ore 9.30 – all’evento “Campioni nella Memoria – Sport e giochi olimpici nell’Europa in guerra”.

In apertura dell’incontro i saluti della Dirigente dell’IIS Castrolibero Iolanda Maletta,  della Dirigente dell’IC Castrolibero Emilia Federico, del Sindaco Giovanni Greco, del Dirigente dell’ATP Cosenza Luciano Greco e del Consigliere Nazionale del Coni Giuseppe Abate.

A seguire la proiezione di filmati sul tema olimpico a cura dello Staff Tecnico del Coni di Cosenza commentati dal prof. Giuseppe Stamile e la presentazione dell’elaborato multimediale vincitore del progetto USR Calabria “I giovani incontrano la Shoah” realizzato dagli alunni della classe II Liceo coordinati dalla prof.ssa Mancino.

(Comunicato Stampa)