Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Eventi Segnalati

Week end di Annibale Ruccello al Teatro del Grillo di Soverato

Scritto da on 25 ottobre 2013 – 18:54nessun commento

Domenica 27 ottobre 2013 il Teatro del Grillo di Soverato (Cz) presenta Week end, di Annibale Ruccello, regia di Luca De Bei, con la bravissima Margherita Di Rauso, Giulio Forges Davanzati e Benno Placido.

 

Roma anni ’80, un quartiere di periferia. Ida, di origine campana, seriosa professoressa, con un handicap fisico, tenta di vincere la solitudine: in un lungo Week End immerso nella luce di una limpida primavera,  dà ripetizioni a un suo studente, riceve un giovane idraulico per un guasto forse inesistente, guarda la tivù, ascolta musica, indossa abiti che la fanno sentire diversa. Ma soprattutto sogna: sogni sessuali, disinibiti, violenti, in cui proprio quei due giovani uomini assumono il ruolo di amanti e vittime. Sogni che prendono corpo… diventando, forse, reali.

 

Un mix affascinante di quotidianità, memoria e pulsioni indicibili, che si liberano nel rito sacrificatorio finale.

“Scritto nel 1983, è l’ultimo testo della trilogia (assieme a “Notturno di donna con ospiti” e “Le cinque rose di Jennifer”) che Annibale Ruccello definiva Teatro da Camera. È, come in altri suoi testi, ancora la storia di una solitudine, di uno spaesamento, di uno sradicamento culturale che si trasforma nel corso della vicenda in un’alienazione che ha dunque radici nel sociale oltre che nel privato. Da molti è considerato il testo più perfetto e più profondo del drammaturgo campano anche se, curiosamente, è una delle sue opere meno frequentate”.