Primo Piano »

Pietro Grasso inaugura il Tropea Festival L&S. Il programma

9 ottobre 2017 – 13:19 |

“Caro Giovanni, scriverti non è facile, mettere ordine nei tanti pensieri e nelle innumerevoli cose che ho da dirti. C’è quel lieve imbarazzo tipico di quando due vecchi amici, abituati a condividere la quotidianità, fatta di cose grandi e piccole, …

Leggi tutto »
Home » festival, fotografia

Cibo e dintorni a Corigliano Calabro Fotografia con Zizola, Cito, De Luigi…

Scritto da on 9 luglio 2015 – 08:50nessun commento

Workshop, incontri, presentazioni, mostre, portfolio, concerti. Parte dal 18 luglio ma resta aperta tutta l’estate, fino al 30 settembre,  Corigliano Fotografia, il festival che si svolge a Corigliano Calabro, che in 13 anni di attività è riuscito a ritagliarsi un posto di tutto rispetto nella galassia della fotografia, nazionale e internazionale.

Chico De Luigi, Patty Smith

Patty Smith ritratta da Chico De Luigi

Guidata con mano sicura da Gaetano Gianzi, questa edizione, dedicata, nell’anno di Expo,  all’Agroalimentare e dintorni, propone ancora una volta alcuni dei personaggi di spicco,in campo internazionale, dell’obiettivo. Come Enrico (Chico) De Luigi, pluripremiata star della fotografia internazionale, uno, per intenderci, che ha lavorato con Kusturica e che ha fotografato Jarmusch, Araki, Patti Smith, Vittorio Gassman, Jim Carrey, Antonioni, Moretti, Ken Loach e Olmi, tanto per citarne solo alcuni, che apre il programma con un workshop  NoPanic Blind Date,  workshop – performance che sta portando in giro con successo da qualche anno.

A cibo e seduzione è dedicato il secondo workshop, condotto da Dario Broch Ciaros, che unisce la fotografia glamour con l’attenzione verso l’Africa e le sue complessità.

Schermata 07-2457212 alle 18.27.39

Ph. F. Francaviglia

Tra gli incontri segnaliamo quelli con Francesco Francaviglia che in Le Donne del digiuno ritrae le donne siciliane che nel luglio del 1992, nel giorno del funerale del magistrato Paolo Borsellino, diedero vita con il pubblico digiuno a una sorprendente protesta civile contro la mafia e con Giuseppe Goffredo, che insieme a Cosmo Laera  cerca di restituire al Paesaggio italiano la sua bellezza e la luce più segreta.

Incontro d’eccezione domenica 19 luglio con Luca Bracali, quasi vent’anni di viaggi in giro per il mondo, toccando 134 Paesi, dalla Mongolia all’Artico, ovviamente documentati con foto mozzafiato, che gli hanno valso prestigiosi riconoscimenti. A Corigliano Fotografia Bracali presenta Freddo dal Sud, un reportage sulla produzione di surgelati dell’azienda Gias di Mongrassano (Cs).

Insieme a Bracali ci saranno anche Stéphane Ait Ouarab, parigino con la passione per i vini e la cucina calabrese, attraversati insieme al fedele sodale, Giovanni Gagliardi, e documentati in un libro, che propone  il progetto Le facce del sapore e Francesco Cito, uno dei “migliori fotogiornalisti italiani” come l’ha definito Ferdinando Scianna, uno, per intenderci, che ha raccontato gli ultimi trent’anni di storia attraverso i suoi scatti, che documenta il mondo della produzione casearia dell’azienda agricola Favella col lavoro Bufale e mozzarelle.

A. Di Vincenzo, Pane nostrum

A. Di Vincenzo, Pane nostrum

Attraverso il pane di Cerchiara in Pane nostrum  Alfonso Di Vincenzo racconta la specificità della produzione del pane calabrese (dalla conduzione  a livello familiare alla produzione continua anche durante le festività, l’artigianalità, ma soprattutto la reperibilità delle componenti) mentre  Luciano Ferrara in Liquorice  racconta la storia della produzione della liquirizia attraverso l’azienda Amarelli.

Francesco Zizola, altro testimone dei nostri tempi, più volte World Press Photo e  Picture of the Year International  in Citrus Deliciosa, narra la coltivazione e produzione delle clementine nella Piana di Sibari. Niccolò Biddau guarda  invece all’industria alimentare del Bel Paese filtrandola attraverso il suo sguardo originalissimo, che unisce 15 BIDDAU industria Zanettiarte, architettura, design.

Tra gli allestimenti oltre a Francesco Francaviglia c’è pure  Giuseppe Torcasio, lametino, che in  Street ‘n’ food racconta il cibo attraverso sprazzi di quotidianità.

Fresh! Young Italian Photographers  è un progetto  ideato da Anna Iuzzolini e Yulia Tikhomirova per formare giovani fotografi sotto i 30 anni. Un gruppo di professionisti del mondo della fotografia (Irene Alison, Eliseo Barbàra, Simone Donati, Emiliano Mancuso, Michele Smargiassi) ha seguito per un anno i 9 partecipanti selezionati i quali, nell’arco di 12 mesi, hanno realizzato il proprio progetto fotografico sull’Italia offrendo al pubblico uno spaccato importante del nostro Paese.

G. Torcasio Street 'n' food

G. Torcasio Street ‘n’ food

Fresh!

Fresh!

_1

Francesco Zizola, Citrus

L. Bracali, Freddo dal sud

L. Bracali, Freddo dal sud

Nanni Moretti ritratto da Chico de Luigi

Nanni Moretti ritratto da Chico de Luigi