Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Cinema, Libri

A Notti di Fata Morgana 2011 NANNI MORETTI Lo smarrimento del presente di Roberto De Gaetano

Scritto da on 5 luglio 2011 – 10:41nessun commento

Il saggio di Roberto De Gaetano, edito da Luigi Pellegrini, dedicato al cinema di Moretti sara’ presentato domani 6 luglio 2001, nell’ambito delle iniziative previste nel festival Visioni di Fata Morgana presso la libreria UBIK di Cosenza alle 18; sono previsti interventi di Giacomo Manzoli, Raffaele Perrelli, Mario Sesti.

 

Uno sguardo critico sul contemporaneo, sulla realta’ che ci circonda: Nanni Moretti è l’autore che più di ogni altri ha saputo leggere il presente, percepirne gli smarrimenti, rappresentarne le fratture, si dice a proposito del regista romano. E ancora: da Io sono un autarchico ad Habemus Papam, nel cinema di Moretti è in gioco una radicale crisi della presenza del soggetto al mondo, che assume e prende le forme della nevrosi e dello spaesamento, e che trova copertura nella costruzione di maschere comiche, esagerate,  idiosincratiche, sempre comunque capaci di cogliere profonde verità.

L’autore esamina il cinema di Moretti, il suo voler mettere sempre in primo piano la figura umana, in tutta la sua complessita’ e lo stato di inquietudine e crisi esistenziale che lo attanaglia e che si acutizza in relazione con la realta’ italiana.

La filmografia di Moretti ha come protagonista le vicende dell’uomo “medio” nel suo rapporto irrisolto con il contesto circostante, un panorama a tratti desolante, un mondo in cui vive, ma che osserva con amara ironia ed effetti a volte comici.

Roberto De Gaetano e’ professore ordinario di Filmologia, Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Linguaggi dello spettacolo del cinema e dei media e Direttore della Scuola Dottorale Internazionale di Studi Umanistici dell’Università della Calabria, nonche’ direttore del Festival Visioni di Fata Morgana.