Primo Piano »

Arrivederci a presto!

3 aprile 2018 – 09:39 |

Cari amici e amiche, il nostro sito sospende le pubblicazioni.
 
Share

Leggi tutto »
Home » Libri

Anche Rubbettino alla Fiera Internazionale del Libro di Torino 2011

Scritto da on 5 maggio 2011 – 14:34nessun commento

È ormai prossimo l’immancabile e consueto appuntamento della Rubbettino alla Fiera del Libro di Torino. Giunto alla sua XXIVª edizione, il Salone Internazionale del Libro avrà luogo al Lingotto Fiere dal 12 al 16 maggio

La più importante Fiera del Libro si allarga negli spazi dell’Oval, che si affiancano ai tradizionali padiglioni di Lingotto Fiere. L’Oval diventa il grande contenitore del “Bookstock Village”, lo spazio specificamente dedicato ai giovani lettori, e della mostra 1861-2011. L’Italia dei Libri, principale contributo della manifestazione fieristica agli eventi per i 150 anni dell’Unità nazionale.

Torino nel corso della Fiera del Libero diventa luogo d’incontri culturali cui  approderanno romanzieri, storici, scienziati, filosofi, giornalisti, artisti e lettori, provenienti da ogni parte del mondo.

Una gigantesca libreria – la maggiore dei Paesi del Mediterraneo – dove si aggireranno e si confronteranno menti e saperi, dialogheranno idee e culture diverse e si avvicenderanno laboratori e spettacoli teatrali, iniziative culturali e didattiche per i più piccini.

Paese ospite dell’edizione 2011 sarà la Russia. Non mancheranno, tuttavia, all’insegna della diversità delle tradizioni popolari e culturali, gli scrittori asiatici, africani e latinoameriacani.

Tema filo conduttore del Salone 2011, è il proseguimento ideale di quello del 2010: la memoria.

Non più la memoria svelata nei suoi segreti, bensì la Memoria seme del futuro. Un motivo conduttore che torna sui nodi irrisolti della vicenda unitaria per interrogarsi sulle sfide che ci attendono.

La mostra 1861-2011. L’Italia dei Libri, infatti, è la prima e articolata iniziativa con cui il nostro Paese legge un secolo e mezzo della propria storia, cultura, costume e creatività attraverso la specola del libro: i testi-simbolo, gli autori, gli editori e i fenomeni che più hanno contribuito a formare – anche in modo critico e problematico – la nostra cultura e memoria condivisa, e attraverso cui sono passati i cardini formativi della pedagogia nazionale.

Diversi saranno i titoli che la Rubbettino porterà in fiera dedicati al 150° dell’Unità d’Italia: 17 marzo 1861. L’Inghilterra e l’Unità d’Italia, di Pietro Pastorelli; Brandelli d’Italia. 150 anni di conflitti Nord-Sud, di Romano Bracalini; Giuseppe Mazzini, Dear Kate, Lettere inedite di Giuseppe Mazzini a Katherine Hill, Angelo Bezzi e altri italiani a Londra (1841-1871), a cura di Roland Sarti e Norah Mayper; Fuoco del Sud. La ribollente galassia dei Movimenti meridionali, di Lino Patruno; L’Italia divisa di Barbara Taverni; Cavour. Discorsi su Stato e Chiesa, a cura di Girolamo Cotroneo e Pier Franco Quaglieni (Con inteventi di Pier Carlo Boggio, Marco Minghetti, Francesco Ruffini, Giovanni Giolitti, Benedetto Croce, Benito Mussolini).

Anche quest’anno sarà istituito lo stand “Libri di Calabria”, con le edizioni che Rubbettino ha dedicato alla sua terra e ai suoi autori.

Per maggiori info:

Tel.0968 6664210

 ufficio.stampa@rubbettino.it