Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Libri, Musica

Anteprima dal TropeaFestival con il viaggio nella Magna Grecia di Francesca Prestia

Scritto da on 12 settembre 2014 – 18:13nessun commento

E’ (quasi) tutto pronto per il varo della terza edizione di TropeaFestival Leggere&Scrivere, il festival di letteratura itinerante che si svolge nella provincia di Vibo Valentia, in partenza quest’anno dal 21 ottobre per una sei giorni con un programma, come di consueto, ricchissimo. In attesa di completare gli ultimi dettagli, TropeaFestival, dopo la tappa del Premio Letterario Nazionale Tropea, assegnato a La lucina di Antonio Moresco, propone al suo pubblico una bella anteprima a Soriano Calabro, il prossimo 14 settembre (Piazza Municipio alle ore 21.30), con lo spettacolo Vci di Muse. Viaggio nella Magna Grecia”, il tributo che la cantastorie di origine catanzarese Francesca Prestia rivolge alla sua terra e alla sua storia millenaria attraverso i versi delle poetesse Saffo e Nosside e dello scrittore grecanino Salvino Nucera.

 

f.prestia le muse 3 81_783203543144814378_nLa storia e le tradizioni della Calabria, le sue radici saldamente ancorate alla madre Grecia, che ancora rivivono nella lingua, nella letteratura, nel cibo, nell’economia, nei canti e nei riti collettivi, soprattutto dei greci di Calabria, verranno evocate attraverso le storie e gli antichi miti, che parlano,  a distanza di duemila anni, anche di noi e del nostro tempo, di amore e morte, della passione che ti torce l’anima, dell’angoscia e del dolore…

 

Francesca Prestia (flauto e cetra) sarà accompagnata da Salvatore Familiari (chitarra classica e chitarrina battente), Peppe D’Agostino (bouzouki grecanico, lira calabrese, mandolino), Vittorio Romeo (fisarmonica), Lorenzo Paviglianiti (percussioni e tamburello). Alla musica segue il reading del poeta grecanico Salvino Nucera, che leggerà dal vivo i versi in lingua grecanica e in greco antico, seguito da Nicola Rombolà e Lucia Licciardello per la traduzione italiana .

 

Non resta che attendere di conoscere i dettagli del programma del festival, promosso da una cordata di enti con capofila il SIstema Bibliotecario Vibonese, diretto da Gilberto Floriani, che anche in questa edizione ruoterà attorno alle quattro sezioni dedicate alla promozione della lettura, alla Calabria fabbrica di cultura, alla musica, al cibo.

 

Ingresso gratuito.
Per tutte le altre info: www.tropeafestival.it