Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Libri

Dal 28 ottobre Lamezia Terme diventa la città del libro calabrese

Scritto da on 11 ottobre 2010 – 03:18nessun commento

Per cinque giorni Lamezia Terme sarà la “Città del Libro Calabrese”: cinque giorni di presentazioni editoriali, dibattiti, spettacoli e vari appuntamenti. In particolare la chiusura della fiera vedrà coinvolti editori, visitatori, politici, giornalisti per creare un confronto costruttivo, con lo spirito del rispetto e del dialogo fra cultura e idee da tutta la Regione.

Organizzata dall’associazione Sinergie Culturali in collaborazione con la Libreria Biblos,  la Fiera ha il patrocinio l’Ufficio Scolastico Regionale della Calabria che ha  invitato tutte le scuole elementari e medie della Calabria a partecipare all’iniziativa  “INVITO ALLA LETTURA – Un Editore, un Autore, un Libro per una Scuola”.

In apertura, Giovedì 28 Ottobre alle ore 10,00 la Presentazione del Progetto “Invito alla Lettura nelle Scuole”, seguirà, alle ore 18,30 la Presentazione del libro Eremita viandante. Laicità e contemporaneità in Francesco di Paola di Filippo D’Andrea

Venerdì 29 Ottobre appuntamento alle ore 18,00 con  la presentazione del libro Nel cortile dei gentili. Dialogo e verità fra cattolicesimo e laicismo nell’era del relativi­smo culturale di Matteo De Meo.Sabato 30 ottobre alle ore 18,30 si presenterà Lettere in prosa e in versi di Vittoria Bufera e infine lunedì 1 Novembre alle ore  17.00 la Fiera si chiuderà con il Convegno “Linee guida per affrontare alcune emergenze culturali calabresi”  presieduto dal Prof. Mario Caligiuri Assessore alla Pubblica Istruzione della Regione Calabria.

I locali  del Centro Pastorale del  “Rosario” saranno la  vetrina all’evento, le numerose case editrici piccole e medie avranno la possibilità di farsi conoscere, di inserirsi nel circuito regionale del prodotto librario.

Quasi tutte le Case Editrici che esporranno i loro libri aal Fiera hanno aderito al progetto “Invito alla lettura”, accettando, così, di effettuare lo sconto del 20 %  sull’acquisto dei libri, col fine ultimo di favorirne la lettura. Il segretario della  “Associazione Sinergie Culturali” Pietro Rondinelli  ringraziando del fattivo impegno delle Case Editrici ,  ha evidenziato come  ‹‹in un periodo di crisi economica sia difficile far fronte ai bisogni primari della vita e quanto importante sia – ciò nonostante – non solo il nutrimento fisico, ma anche quello intellettuale››.

Don Natale Colafati, Presidente dell’Associazione “Sinergie Culturali” ci spiega in poche parole che questo importante progetto, maturato in sinergia con l’Ufficio Scolastico Regionale della Calabria – ‹‹ha come obiettivo quello di mettere in diretta collaborazione le case editrici e le scuole, elementari e medie, per la valenza formativa che lo stesso rappresenta››.

Si sceglieranno dei libri che verranno donati a gruppi-classe di diversi istituti quali strumenti di lavoro/riflessione. Nel corso dell’anno scolastico corrente 2010/2011 i ragazzi s’impegneranno – con la guida dei docenti – nella realizzazione di elaborati di vario genere (dipinti, disegni, scritti, rappresentazioni teatrali, ecc.), i quali si consegneranno entro la fine dell’aprile 2011 a una commissione di esperti dell’Associazione “Sinergie culturali”, nata a tal proposito. I lavori sviluppati saranno successivamente esposti negli stessi locali che fanno da vetrina alla fiera. La sopra citata commissione valuterà e selezionerà le tre migliori opere, premiandole per mezzo del “metro di misura del merito”, ovvero in relazione al loro impegno, alla loro originalità, alla loro inventiva, alla loro creatività, ma rilasciando a tutti i concorrenti l’attestato di partecipazione.

“Si cercherà – ha affermato Don Natale Colafati – di ridurre le distanze tra i libri e la scuola, tra i ragazzi e il mondo della cultura, facendo toccare “con mano ” ai bambini la figura dello “scrittore”, e quindi, aumentando la curiosità dei ragazzi verso i libri, perchè, ha concluso Don Natale Colafati – sono  sempre più convinto che la battaglia per un futuro di vero sviluppo della Calabria si vince o si perde sul piano culturale, e mi fa immenso piacere che anche la regione Calabri abbia deciso di appoggiare tale iniziativa, tramite l’Ufficio Scolastico Regionale. Investire in cultura è  l’unica vera arma per il futuro della Calabria !”