Primo Piano »

Antonio Ligabue, la tragedia, la visione. Una mostra al Museo del Presente a Rende

5 gennaio 2018 – 11:08 |

Chi non conosce il suo volto scavato, dominato da quegli occhi enormi, che ti osservano da distanze insondabili, immortalato in decine di autoritratti. Chi non conosce la sua vita, che sembra una tragedia greca, un padre mai conosciuto, una madre …

Leggi tutto »
Home » Libri

Fuoco del Sud e Viva l’Italia chiudono il Festival d’Autunno a Catanzaro

Scritto da on 24 novembre 2011 – 09:00nessun commento

Venerdì 25 novembre, alle ore 17,30 presso la Biblioteca Comunale “De Nobili”, nel corso del terzo appuntamento culturale del Festival d’Autunno, diretto da Antonietta Santacroce, Lino Patruno presenta il  libro “Fuoco del Sud. La ribollente galassia dei movimenti meridionali”, pubblicato da Rubbettino Editore.

C’è un “Fuoco del Sud” che arde sotterraneo e che potrebbe irrompere proprio mentre si celebrano i 150 anni dell’Unità d’Italia. Un “fuoco” tanto sofferto quanto ignorato. Si alimenta di centinaia di movimenti, associazioni, comitati, gruppi, intellettuali che un secolo e mezzo dopo chiedono ancòra rispetto per il sacrificio imposto al Sud nella nascita della nazione, che si battono per liberare il Sud dalla sudditanza subìta sull’altare del patriottismo e della retorica. Sono i “nuovi briganti” della comunicazione e dell’indignazione di cui il Sud ha bisogno. E che grazie anche alle moderne armi di Internet raccolgono e diffondono sia un ritrovato orgoglio meridionale, sia la rabbia per la storia taciuta dalle reticenze degli archivi e dalle ipocrisie delle accademie. Con la denuncia delle clamorose responsabilità dei governi nel disegno preordinato, sistematico e cinico di un Sud da mantenere arretrato.

Lino Patruno, giornalista e saggista, è stato direttore della Gazzetta del Mezzogiorno di Bari per 13 anni e i cambiamenti storici li ha vissuti personalmente. Pertanto, l’incontro previsto sarà un interessante approfondimento che anticipa una iniziativa inedita del Festival d’Autunno.

Sarà lo spettacolo “Viva l’Italia”, a mettere il sigillo alla IX edizione del Festival d’Autunno. Una produzione della stessa manifestazione che vedrà per la prima volta esibirsi, sabato 26 novembre al Teatro Politeama di Catanzaro, in rappresentanza delle regioni di appartenenza un nutrito numero di artisti. Alfio Antico ed i Laudari (Sicilia), Peppe Voltarelli (Calabria), Patrizia Laquidara (Veneto), Pino Marino (Lazio), Raiz (Campania) e Mauro Ermanno Giovanardi (Lombardia), sapranno far vivere momenti emozionanti che non mancheranno di esaltare il pubblico come solo la musica popolare riesce a fare.

“Viva l’Italia – commenta Antonietta Santacroce – è il nostro originale tributo ai 150 anni dell’Unità d’Italia. Un modo particolare di vivere questa ricorrenza attraverso l’entusiasmante fusione dei suoni e dei ritmi delle nostre regioni”

I biglietti  dello spettacolo “Viva l’Italia”potranno essere acquistati presso i circuiti Ticket One o sul sito del Festival d’Autunno.