Primo Piano »

Antonio Ligabue, la tragedia, la visione. Una mostra al Museo del Presente a Rende

5 gennaio 2018 – 11:08 |

Chi non conosce il suo volto scavato, dominato da quegli occhi enormi, che ti osservano da distanze insondabili, immortalato in decine di autoritratti. Chi non conosce la sua vita, che sembra una tragedia greca, un padre mai conosciuto, una madre …

Leggi tutto »
Home » Libri

Guido Tonelli, la nascita imperfetta delle cose e la fisica che (forse) cambierà il mondo

Scritto da on 4 aprile 2016 – 08:22nessun commento

Non siamo perfetti. Tutto è nato da “minuscolo difetto, la sottile imperfezione …un’anomalia che dà origine a un universo che può evolvere per miliardi di anni”. Chi meglio di un fisico può dirlo. E infatti l’affermazione è di  Guido Tonelli, fisico di fama mondiale, autore di La nascita imperfetta delle cose – La grande corsa alla particella di Dio e la nuova fisica che cambierà il mondo, appena uscito per Rizzoli, che lunedì 4 aprile alle ore 18.30 è ospite della Libreria Tavella a Lamezia Terme.

 

In un universo in cui materia e antimateria convivono, la preferenza del Bosone di Higgs per la prima ha prodotto il nostro mondo. Un processo ricostruito dall’acceleratore di particelle più giannotti tonelli_newspotente del mondo,  l’ Lhc, al CERN di Ginevra, che riproduce in maniera più simile possibile il primo istante di vita dell’universo. Il progetto, capitanato proprio da Tonelli e da Fabiola Giannotti, da quest’anno a capo del CERN, cui partecipano migliaia di scienziati e tecnici, anche dalla Calabria, è la più grande impresa scientifica tentata sino ad oggi e segna una tappa fondamentale della storia umana.

Il libro ricostruisce questa avventura partendo da Enrico Fermi, passando da Robert Brout, François Englert per arrivare a Peter Higgs, che 50 anni fa individuarono il processo grazie al quale le particelle reagiscono tra loro. Il Bosone è l’ultimo tassello del puzzle che riconduce tutte le particelle elementari ad un unico modello. Ma potrebbe rappresentare anche una tessera fondamentale per fare luce sui primi istanti di vita dell’universo, su cosa è composto, considerato che buona parte della materia è invisibile e ignota, e dove saremo tra migliaia di anni.

Tonelli spiega in modo chiaro e semplice come il Bosone dia vita a tutte le particelle elementari,bosone-di-higgs-annuncio-default-124832-0 dando struttura e forma a tutto il nostro mondo -che è come dire che se un giorno il Bosone decidesse di togliere la spina, scompariremmo tutti-, ma anche come possa aprire le porte a nuove scoperte scientifiche e tecnologiche. Per non parlare dei riflessi su teorie impostesi negli ultimi decenni, come quella della relatività o le teorie di uno spazio multiverso, formato da universi diversi, o sulla scoperta delle onde gravitazionali, assurte recentemente agli onori della cronaca…

Un sentiero oramai aperto che ci riserverà di sicuro diverse sorprese. Parola di Guido Tonelli.