Primo Piano »

Antonio Ligabue, la tragedia, la visione. Una mostra al Museo del Presente a Rende

5 gennaio 2018 – 11:08 |

Chi non conosce il suo volto scavato, dominato da quegli occhi enormi, che ti osservano da distanze insondabili, immortalato in decine di autoritratti. Chi non conosce la sua vita, che sembra una tragedia greca, un padre mai conosciuto, una madre …

Leggi tutto »
Home » Libri

L’ altra metà del cielo e la filosofia

Scritto da on 29 dicembre 2011 – 09:44nessun commento

Giovedì 29 dicembre alle ore 18.30 al Teatro Grandinetti di Lamezia Terme la filosofa Miriam Rocca presenta il suo libro “Il volto femminile della filosofia”, edito da Rubbettino.

Ne discutono con l’autrice Simona Dalla Chiesa, Vincenzo Rimedio, Vinicio Leonetti.

Il libro è un viaggio nell’ “altra metà del cielo” della filosofia, in quelle donne che come madri, sorelle, figlie, mogli e amanti hanno lasciato un’impronta tangibile nella vita e nell’opera di tanti maitre à penser, contribuendo ad influenzarne ed -a volte- indirizzarne il pensiero.

Non  un saggio o una ricerca filosofica, piuttosto uno sguardo curioso sulla vita affettiva e le dinamiche familiari dei protagonisti del pensiero antico e moderno e delle donne che ne furono compagne di viaggio, condividendone di volta in volta riconoscimenti e fatiche, percorrendo insieme la strada dei fasti e quella dell’esilio.

Donne comuni che la storia non ricorda perché non hanno scritto nulla, né tantomeno compiuto niente di eclatante o donne come Jenny Marx ed Anna Freud, che calcheranno le orme dei loro illustri padri, divenendo attente discepole di un pensiero  cui daranno col tempo il loro prezioso contributo.

Per non parlare poi della cerchia di donne che ruotò intorno al padre della psicoanalisi, dai ‘casi clinici’ Anna O. e Dora a Marie Bonaparte, Lou Andreas Salomè, Sabina Spielrein, che si affrancarono ben presto dal ruolo di pazienti per affermarsi per la genialità e l’originalità del loro pensiero.

L’autrice parte dal rapporto con il materno nei primi mesi di vita e dal suo ruolo preponderante nella vita e nel pensiero di filosofi come Socrate, Platone, Aristotele, Nietzche, Agostino di Ippona per affrontare i temi delle relazioni familiari e di quelle sentimentali, a volte strettamente legate con la sfera intellettuale, che influenzarono l’opera di geni come Hegel, Galileo, Kant, Schopenhauer.

Uno sguardo dietro le quinte di un mondo come quello filosofico virato al maschile ma in cui campeggiano da protagoniste molte donne che dall’antichità ai giorni nostri hanno sfidato veti e anatemi,  per affermarsi come soggetti pensanti ed agenti finalmente in nome proprio e non in quello del padre.