Primo Piano »

Dal fumetto criminale a quello sociale, arriva a Cosenza il Festival del Paesaggio

18 settembre 2017 – 10:26 |

Il prossimo week end, dal 22 al 24 settembre, torna il fumetto a Cosenza al Festival del Fumetto Le Strade del Paesaggio, diventato uno degli spazi più interessanti dedicati al fumetto e al suo universo. Promossa da Cluster con la …

Leggi tutto »
Home » Libri, Primo Piano

Premio Tropea : Condividi la tua recensione

Scritto da on 3 luglio 2011 – 12:54nessun commento

I  Traditori di Giancarlo De Cataldo (Einaudi), Mia madre è un fiume di Donatella Di Pietrantonio (Elliot) e La nota segreta di Marta Morazzoni (Longanesi) sono i tre libri finalisti della 5a edizione del Premio Tropea. Sono stati già consegnati alla giuria popolare e i loro voti, insieme alle preferenze espresse dalla giuria costituita dai 409 sindaci della Calabria decreteranno, durante la serata finale del 24 luglio 2011, il vincitore assoluto.

Il Premio Tropea è stato istituito nel 2007 dall’associazione culturale Accademia degli Affaticati e viene assegnato a opere di narrativa. Mattia Signorini è stato il vincitore dell’edizione 2010 del Premio Tropea, seguendo, nella conquista del prestigioso riconoscimento letterario, le orme di Roberto Saviano (2007), Gianrico Carofiglio (2008) e Carmine Abate (2009).

Mattia Signorini, con il suo La sinfonia del tempo breve, edito Salani, è salito sul podio con 131 voti ,  tre voti in più del libro di Gad Lerner Scintille (Feltrinelli).

Una regione per leggere

Nella regione italiana indicata con i più bassi indici di propensione alla lettura, tutti i sindaci si rendono protagonisti di una campagna finalizzata a diffondere la pratica della lettura. Questa è l’idea alla base del premio, un’operazione di ampio respiro che culmina con l’attribuzione, da parte di una giuria tecnico-scientifica, presieduta da Isabella Bossi Fedrigotti, scrittrice e autorevole firma del Corriere della Sera, di tre premi ad altrettanti autori di opere di narrativa pubblicate nell’ultimo biennio (preferibilmente utilizzabili come soggetto di un film).

Il compito della giuria tecnica è quindi quello di individuare i tre finalisti. I tre libri selezionati sono inviati ai 409 sindaci calabresi, ciascuno dei quali designerà un residente nel proprio comune, incaricato di esprimere una preferenza rispetto alle tre opere.

Al tempo stesso, ricevono una copia dei tre libri finalisti i componenti di una giuria popolare, formata dai soci fondatori dell’Accademia degli Affaticati, da una rappresentanza di studenti delle scuole superiori della città di Tropea e da una quota di lettori scelti dagli stessi componenti dell’Accademia. Lo scrutinio delle preferenze pervenute al comitato organizzativo, decreta il vincitore assoluto del Premio.

Per la cerimonia di consegna dei riconoscimenti sono previste tre serate arricchite con un interessante talk show con gli scrittori finalisti e molti altri autorevoli ospiti  che quest’anno si svolgeranno al porto di Tropea nelle serate del 22, 23 e 24 luglio 2011.

 

 

Condividi la tua recensione

Quest’anno Linking Calabria lancia a tutti i lettori l’idea di partecipare alla condivisione di commenti, recensioni e opinioni sui tre libri finalisti.

Lascia un tuo commento o invia una recensione, inizia tu questa operazione per creare (virtualmente) una regione per leggere!