Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Libri

Walter Lazzarin, scrittore per strada, fà tappa alla Ubik di Catanzaro

Scritto da on 9 febbraio 2016 – 08:28nessun commento

Se Maometto non va alla montagna, la montagna va da Maometto. Deve aver pensato la stessa cosa Walter Lazzarin, scrittore, che ha deciso di scendere per strada con gli strumenti del mestiere, nella specie una vecchia Olivetti e tanti libri, per incontrare il pubblico. Il suo tour per le strade d’Italia approda martedì 9 febbraio alle ore 18.30 anche a Catanzaro alla Liberia Ubik, dove presenta il suo ultimo libro, Il drago non si droga (Red Fox).

Una laurea in Economia e una in Filosofia, l’insegnamento in una scuola privata nel passato, e oggi walter lazzarin 040_892334407720360157_nl’attività di scrittore a tempo pieno e la voglia di incontrare la gente per le vie della città. Con la sua aria gentile, l’aspetto da intellettuale, Walter capta subito l’attenzione. Intorno a lui si formano nutriti capannelli di curiosi, ma a volte la gente arriva alla spicciolata, timidamente. C’è chi  gli domanda subito cosa fa, chi lo scruta con curiosità e  chi gli butta una monetina, prendendolo per un clochard, chi si accomoda accanto a lui e chi gli offre ospitalità. Lui risponde  con un sorriso, sempre disponibile a offrire il proprio tempo e uno dei suoi tautogrammi, termine un pò astruso che designa un racconto che inizia sempre con la stessa parola, formula già sperimentata in un altro libro, 21 Lettere d’amore.

Appollaiato sul suo trolley, davanti alla Olivetti, mentre batte sui tasti, risponde alle domande, sorride ai bambini, ringrazia chi si ferma o gli propone di andare a casa per riposare e mangiare qualcosa, Walter  cerca di convincere chi si ferma a comprare Il drago non si droga, che definisce a metà tra romanzo di formazione,  thriller e racconto d’avventura. Il protagonista è un bambino, e lo sguardo del narratore resta sempre basso, alla stessa altezza di Giacomino, che vaga per la città in compagnia del suo pupazzo Prezzemolo, il drago di Gardaland, suo fedele amico, il suo grillo parlante, il collegamento con i suoi amichetti Elio e Pollo, che, come tutti i bambini, sono un po’ magici.

Da bravo nativo digitale, Walter conosce il potere dei social e così ha creato un blog e una pagina walter lazzarin 2Facebook dove pubblica foto, interviste, notizie dei suoi spostamenti, anche se è la strada e il contatto diretto con le persone il suo inossidobile punto di riferimento. Persone in carne e ossa che confessano candidamente di non leggere libri e che tuttavia acquistano subito Il Drago o gli chiedono di barattarlo con qualcos’altro (un dentista gli avrebbe proposto una seduta al suo studio in cambio del libro), che si fermano per una chiacchierata o per sentirsi raccontare il libro o per un caffè.

Dopo Catanzaro in programma nell’immediato ci sono anche Cosenza, Matera, Bari. Se vedete Walter per strada fermatevi e chiedetegli di raccontare anche a voi la storia di Giacomino.