Primo Piano »

Dal fumetto criminale a quello sociale, arriva a Cosenza il Festival del Paesaggio

18 settembre 2017 – 10:26 |

Il prossimo week end, dal 22 al 24 settembre, torna il fumetto a Cosenza al Festival del Fumetto Le Strade del Paesaggio, diventato uno degli spazi più interessanti dedicati al fumetto e al suo universo. Promossa da Cluster con la …

Leggi tutto »
Home » Musica, Video

A Roccella Jazz Festival #2014 la Arkestra di Sun Ra, IberJazz, Sofia Rei, Chico Freeman…

Scritto da on 18 agosto 2014 – 11:47nessun commento

Si terrà, non si terrà, si terrà. Ci ha abituato a questo tiremmolla Roccella Jazz Festival – Rumori Mediterranei, uno dei più longevi e vivaci festival jazz nel mondo che si svolge da 34 anni sulla costa jonica calabrese, che aveva nei giorni scorsi dato forfait in assenza dei contributi pubblici promessi, suscitando l’amarezza e la solidarietà della comunità di critici e musicisti, come Franco Fayenz e Noa, che da ogni angolo del mondo approda sin dagli esordi in questo angolo di Calabria. Ma Roccella, ancora una volta, non ha deluso gli aficionados e nonostante la cronica mancanza di finanziamenti, ha varato la kermesse che, in formato ridotto, si terrà dal 18 al 23 agosto, con l’auspicio di ritornare a dicembre per completare il programma firmato da Vincenzo Staiano e Paola Pinchera.

 

logo roccella jazz 2014Si comincia lunedì sera, 18 agosto, a Martone (ore 21,30 in Piazza Matteotti),con un trio di ottimi musicisti calabresi capitanato dal chitarrista Bruno Marrazzo, che con l’ottimo Vittorino Naso(batteria)e Quintino Medaglia(contrabbasso)propone al pubblico alcuni standard e composizioni originali.

 

Mercoledi 20 ci si sposta a Marina di Gioiosa per incontrare l’interessante Provisional Emigré Orchestra, che ha già suscitato l’interesse dei media nazionali, in un progetto del sassofonista di origini calabresi ma di stanza a Parigi Raul Colosimo, che presenterà in anteprima il suo nuovo progetto OpeRA Dentro è fuori. Ospite della serata anche Francesco Loccisano alla chitarra battente.

 

sofia rei 600x541Gli ultimi due giorni si torna alla tradizionale ed insuperabile cornice del Teatro al Castello, con un autentico evento, come può essere la presenza di un’icona del jazz come Dave Holland, già sodale di Miles Davis, Chick Corea, Anthony Braxton, straordinario innovatore del contrabbasso, sulle orme di Charlie Mingus.

 

Segue in anteprima europea il trio guidato dalla carismatica cantante argentina Sofia Rei (22 agosto, ore 21,00), frutto della prestigiosa collaborazione fra il festival calabrese e John Zorn, campione dell’avanguardia più estrema e sperimentale. A quest’ultimo è dedicato il nuovo progetto, Besos de Sangre, della versatile artista argentina, capace di unire i ritmi della sua terra con il jazz e l’elettronica.

 

 

A seguire (22,30), tributo ad Elvin Jones, perno del quartetto storico di John Coltrane, da parte di Chico Freeman, autorevole esponente dell’AACM di Chicago, in una delle sue rare esibizioni in Italia, accompagnato dal talentuoso Antonio Faraò al piano.

 

Sabato 23 anteprima pomeridiana con il trio del chitarrista Mauro Ciccozzi, (ex-convento dei minimi, gutierrez_unoore 18,30), prima del live del quartetto Iber Jazz (ore 21.00), formato dal sassofonista spagnolo Josè Gutierrez, che si è rapidamente imposto come uno dei gruppi più interessanti della nuova scena europea. Gran finale (ore 22.30), con la mitica “Arkestra” dedicata al leggendario pianista e compositore Sun Ra, innovatore e sperimentatore come pochi. Dopo la sua morte, l’Arkestra ha continuato a diffonderne il messaggio musicale a base di ingredienti esoterici, sonorità mistiche, sperimentazioni linguistiche che danno vita a una fascinosa e policroma sovrapposizione di free e bop in salsa hippy. Nell’odierna Arkestra militano ancora alcuni storici collaboratori di Sun Ra, a partire dal suo braccio destro Marshall Allen.