Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » festival, Musica

Ad Altomonte Rock Festival arrivano Roy Paci, Omar Pedrini e Fabio Curto

Scritto da on 17 settembre 2015 – 12:08nessun commento

E’ intitolato alla congiunzione dei sensi l’Altomonte Rock Festival che si tiene il prossimo week end, dal 18 al 20 settembre ad Altomonte (Cs). Tre giorni di street food, incontri, conversazioni, mostre, degustazioni, musica e dj set.

Tra gli ospiti programmati, Roy Paci e gli Aretuska, Omar Pedrini e Fabio Curto.

Il proteiforme artista siciliano, esordi nel mondo jazz e un presente connotato dalla ricerca costante di Roy Pacisonorità sempre diverse, un talento innato e una straordinaria capacità di frullare la canzone italiana anni ’50 e ‘60 e ritmi ska, calypso e caraibici, la musica popolare e per bande e quella d’avanguardia, musiche balcaniche e raga indiani, in perpetuo movimento tra il palco, gli studi televisivi e quelli di registrazione. (Rosario) Roy Paci è un ciclone, un fenomeno della natura, che si divide equamente tra i progetti personali (dei quali molti di impegno sociale con Amnesty International, Emergency, Amref insieme ai Rezophonic, con cui raccoglie fondi per la costruzione di pozzi e scuole in Africa), la sua band storica, gli Aretuska, manipolo di musicisti siciliani, con i quali veleggia tra soul, funk, ska e melodie mediterranee, le collaborazioni con artisti del calibro di Tony Scott, Mau Mau, Vinicio Capossela, Manu Chao, Marlene Kuntz, Rais, tanto per citarne qualcuno, e con il cinema, per il quale ha scritto colonne sonore e vinto un Nastro d’Argento.

I suoi concerti sono un inno alla festa, un rito collettivo, un inno alla musica popolare da ballo dove la festa viene “pensata, consumata, mangiata, bevuta e ballata”, come dice Vinicio Capossela, per valicare “il confine tra euforia e morte… (per) debellare la morte per eccesso di vita”.

 

Sul palco di Altomonte sale anche il calabrese di Acri Fabio Curto, profilo greco e un’aria semplice e disarmante, l’amore per la musica da sempre, artista di strada per vocazione e convinzione, approdato a The Voice, il talent show di RaiDue, dove ha convinto tutti interpretando brani come Alleluia di Leonard Cohen e Take me to church di Hozier insieme a brani di sua composizione.


Domenica 20 nella cittadina del cosentino, inserita tra i borghi più belli d’Italia, arriva anche Omar omarpedrini-backstage-7Pedrini, ex frontman dei Timoria, uno dei più importanti gruppi rock di casa nostra, anima rock con incursioni in altri campi, gospel e beat compresi, una brillante carriera da solista, allo scioglimento del gruppo, una operazione a cuore aperto e poi il ritorno sul palco, 10 anni fa esatti, in tempo per ricevere il secondo dei premi speciali a Sanremo per il miglior testo, presentarsi al pubblico anche come ideatore e conduttore di alcune fortunate trasmissioni Tv sul e intorno al rock e come attore al cinema, ma anche come catalizzatore di festival ed eventi con la partecipazione di artisti italiani e non solo, provenienti dal mondo della controcultura, della poesia, della psichedelia e del jazz, antico e mai dimenticato amore. Dopo aver aperto il tour italiano di Noel Gallagher e registrato insieme ai Folks il suo nuovo album, di prossima uscita, Pedrini è tornato a girare per l’Italia per proporre al suo pubblico vecchi e nuovi successi.

 

Info sul programma alla pagina facebok di Altomonterockfestival