Primo Piano »

Antonio Ligabue, la tragedia, la visione. Una mostra al Museo del Presente a Rende

5 gennaio 2018 – 11:08 |

Chi non conosce il suo volto scavato, dominato da quegli occhi enormi, che ti osservano da distanze insondabili, immortalato in decine di autoritratti. Chi non conosce la sua vita, che sembra una tragedia greca, un padre mai conosciuto, una madre …

Leggi tutto »
Home » Musica

Al Museo del Rock arriva Dario Salvatori

Scritto da on 12 dicembre 2015 – 08:29nessun commento

Ve lo ricordate con Renzo Arbore in Quelli della notte? Siamo nel 1985 e Dario Salvatori era uno dei tanti personaggi surreali e divertenti, da Nino Frassica a Marisa Laurito, Andy Luotto, Massimo Catalani, Bracardi e altri ancora, chiamati a dare insieme al patron, Renzo Arbore, ritmo e pepe a una trasmissione caotica e sconclusionata che all’epoca riuscì a ottenere, nonostante andasse in onda nella fascia notturna, uno share altissimo.

Merito anche suo, di Dario Salvatori, romano, giornalista, critico musicale, conduttore, scrittore, che sabato 12 dicembre sarà al Museo del Rock di Catanzaro, in un incontro promosso dario salvatori_6282025408054781376_ndallo stesso Museo e dalla Libreria Ubik di Catanzaro.

Personaggio televisivo noto al grande pubblico, i suoi esordi risalgono agli anni ’70 con il duo Arbore-Boncompagni in una trasmissione cult come Bandiera gialla, per proseguire con L’altra Domenica e Quelli della notte, fino a format firmati integralmente da lui, come Rock Notes o Famosi per 15 minuti e a svariati programmi radiofonici che ne hanno consolidato il successo. Che il nostro ha costruito nel tempo, tassello dopo tassello, grazie a un mix di grande professionalità, passione, leggerezza, ironia.

Dario Salvatori, uno e trino, dai media dell’entertainment all’editoria. Da superesperto di musica, rock e pop in testa, che ha trattato dall’ A alla Z, in numerosi saggi come Il Salvatori (ultima edizione 2015, che verrà presentata a Catanzaro), archivio aggiornatissimo da compulsare per ogni occorrenza, in biografie dedicati ai grandi, da Jimi Hendrix a Bessie Smith, Jim Morrison, e poi a Elvis e Sting, fino al mito di Che Guevara (nella musica).

Insomma un incontro da non perdere con una delle icone della musica e della radio-Tv made in Italy.