Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Musica, Video

Arriva a Jacurso per Suoni Pindarici il post-rock di Mogwai

Scritto da on 27 luglio 2015 – 16:44nessun commento

E’ nata quasi per gioco, dall’idea di alcuni giovanissimi appassionati, di portare il rock indipendente in un paese di 600 anime appollaiato sul Golfo di Lamezia, a metà strada tra lo Jonio e il Tirreno. Si chiama Suoni Pindarici la rassegna che in tre edizioni si è guadagnata l’affetto del pubblico e l’apprezzamento degli addetti ai lavori per la qualità delle proposte, dai Maieutica a Kyle, Dissidio, Giorgio Canali & RossoFuoco, The Zen Circus, Soviet Soviet, Perturbazione, Paolo Benvegnù, Tre Allegri Ragazzi Morti. Per la quarta edizione hanno deciso di raddoppiare con un ospite del calibro di Mogwai.

 

mogwayMartedì 4 agosto, infatti, sul palco di Suoni Pindarici sale Stuart Braithwaite, leader storico della band scozzese che in vent’anni di attività ha inventato un nuovo modo di interpretare il rock, giocando con gli stilemi del genere per capovolgerli immediatamente dopo, mescolando con sapienza quiete e caos, emozioni soffuse che arrivano al loro acme e scoppiano in icchi tellurici. Pezzi quasi interamente strumentali che si sviluppano in onde concentriche e scoppiano in distorsioni e dissonanze lanciate a folle per poi tornare indietro.

 

Arrivano così album come Ten Rapid e Young Team che calamitano sul gruppo l’attenzione di pubblico e critica grazie alle atmosfere sapientemente costruite, sofisticati meccanismi narrativi a orologeria incentrati sulla ripetizione melodica, sui ritmi ossessivi, riff secchi ed esplosivi, tra stasi e crescendi a volte sfiancanti, fino a costruire vere e proprie sinfonie. Come in Come On Die Young, nel quale il respiro dei brani si dilata e la tensione si stempera in melodie sempre più dolci e minimali, alla ricerca di sonorità pure e di un nuovo percorso stilistico che segnerà anche la produzione successiva.

 

Uno stile originalissimo, che molto deve alla perizia compositiva di Stuart Braithwaite, capace di evolversi in continuazione, assumendo direzioni diverse, fino alle ultime azzeccatissime prove (Earth Division, Rave Tapes), alle quali va ricondotta anche la colonna sonora del film francese Les Revenants.

 

Suoni Pindarici, ancora una volta capitanata da Loredana Ciliberto (Assessore alla Cultura Comune di Jacurso) e Pierdanilo Melandro, non dimentica tuttavia le sue radici. A Jacurso, quindi, ad accompagnare il dj set di Mogwai, in una giornata ricca di musica che prenderà il via alle ore 18, ci saranno anche quattro band calabresi, i Cursorys, provenienti da Girifalco, fusione tra grunge e blues, l’alternative rock di Alessio Calivi, che presenta il suo secondo, fortunato, disco Sirene, vetri, urla e paperelle, Prospettive di gioia sulla Luna, una band che per quanto dichiari di voler essere godibile a tutti i livelli, ha scelto di percorrere generi che non sempre lo sono (dall’elettronica al pop, dal neo-folk alla musica d’autore, fino alla new wave). I live delle band calabresi si chiuderanno con gli Other Voices, provenienti dalla provincia di Reggio Calabria, ma autori di un personalissimo sound dal respiro internazionale, che si muove tra rock, dark, new wave e il miglior pop d’oltremanica, cui hanno contribuito da ultimo star come Francesco Mellina (manager dei Dead or Alive), Yorkie (bassista degli Space), gli ingegneri del suono Pat O’Shaughnessy, Simon Denny, John Withnall e Kevin Paul, famoso per i lavori con i Depeche Mode.

Il tutto è “cucito” dal dj set di Fabio Nirta, produttore, manager e agitatore musicale, Dj di lungo corso, resident da quasi dieci anni dell’Ypsigrock, il più importante festival indie italiano e dell’Indierocket Festival, balzato agli onori delle cronache nel 2013 per il pre-edit del brano “Get Lucky” dei Daft Punk.

 

Info

suonipindarici@gmail.com
www.facebook.com/SuoniPindarici

http://fatamorganassociazione.wordpress.com/suoni-pindarici/
tel: 3299715004 / 3498853332

 

Per arrivare a Jacurso uscita Lamezia Est della S.S. 280 dei Due Mari