Primo Piano »

Pietro Grasso inaugura il Tropea Festival L&S. Il programma

9 ottobre 2017 – 13:19 |

“Caro Giovanni, scriverti non è facile, mettere ordine nei tanti pensieri e nelle innumerevoli cose che ho da dirti. C’è quel lieve imbarazzo tipico di quando due vecchi amici, abituati a condividere la quotidianità, fatta di cose grandi e piccole, …

Leggi tutto »
Home » Musica, Tradizioni

Atmosfere folk al Tarantella Power Festival a Badolato con Erica Buettner

Scritto da on 17 agosto 2011 – 11:07nessun commento

Nella cornice del borgo di Badolato (Cz) Tarantella Power Festival ospiterà dal 21 al 25 agosto la songwriter americana Erica Buettner, nuova stella del panorama internazionale dell’avant –folk.

Un gradito ritorno in Calabria per la giovanissima e talentuosa cantautrice, che abbiamo incontrato qualche mese fa a Catanzaro in un affollato ed applaudito rendez-vous organizzato dall’Associazione Culturale Vivarium all’interno di Diagonal Jazz, che si propone in versione decisamente estiva nel cartellone di TPF, in una coproduzione  tra Vivarium e Arpa, organizzatrice diTPF.

La Buettner presenta due recital  (uno, d’apertura, il 21 agosto alle ore 19.00 in P.za Municipio di Badolato Borgo, e l’altro, in chiusura, il 25 agosto), nel corso dei quali proporrà brani tratti dal suo album True love and water, ed un interessantissimo workshop, in  lingua inglese, diretto dalla stessa artista ed incentrato sull’arte del songwriting (quel connubio tra scrittura testuale e composizione musicale teso alla creazione della forma canzone).

Esplicito in tal senso il titolo  del workshop, THE ART FORM OF CONTEMPORARY SONGWRITING: redefining  folk and popular music  for global community, che pone in evidenza l’aspetto creativo  del  lavoro di cantautore come storyteller.

<<E’ il lavoro di E.B. riconducibile nel ristretto alveo del cosiddetto avant- folk che tanta fortuna da oltre un decennio sta registrando  tra le nuove generazioni del mondo anglosassone : e questo proprio perchè di materiale incandescente si tratta, frutto de/generato di  un nuovo sentire che ben memore della Tradizione su di essa s’innesta per rielaborarla, facendone fuoriuscire nuove forme, magari insite, e risultandone così stadio avanzato, e futureo pure : ponendo sempre in evidenza, ed a favore della contemporaneità sopratutto, l’ indissolubile legame esistente tra dimensione musicale e dimensione poetica –caratteristica questa, tipica al Folk ed alla Musica Popolare di tutte le latitudini>>.

Info e iscrizioni

 VIVARIUM UPC

Tel. mob. 333.5622110

email address vivariumupc@tiscali.it

 

 

BIO:

Cresciuta nel Connecticut, ha deciso di trasferirsi a Parigi cinque anni fa per studiare e dedicarsi alla sua musica. Immedesimatasi rapidamente nella vita artistica parigina ha iniziato un serie di collaborazioni musicali che l’hanno portata a fondere la propria predilezione verso la  musica  folk americana  con la  poesia  europea . Il frutto è una  combinazione ideale tra  suono roots, proprio delle sue origini, ed un songwriting di derivazione tipicamente europea (non a caso E. pone tra le sue maggiori influenze il lavoro in ambito musicale e di scrittura del grande ed indimenticato Nick Drake) .

Due anni fa ha iniziato ad organizzare le sue canzoni con il  cantautore e multi-strumentista  greco  Stefanos Kotsanis  e subito dopo ha iniziato la registrazione del suo primo album con il cantautore e produttore francese Pierre Faa.

Erica è una folksinger che si fa facilmente apprezzare dagli amanti di Joni Mitchell, ma al contempo da quelli di Anthony and the Johnsons. Le sue  canzoni,  al tempo stesso intrise di sincerità e nostalgia,fanno sì che i critici spesso la  ricolleghino al periodo d’oro della musica folk ; anche perché  la sua  voce e la sua chitarra  ricordano molto lo stile di artisti come Joni Mitchell, Nick Drake, e Judy Collins.

Una Musica la sua, che evoca sì un passato ma che al contempo appartiene inequivocabilmente alla sua propria epoca:   il contenuto delle sue canzoni richiama in maniera netta l’immaginario pastorale tipico del   folk di tradizione statunitense  ma d’altra parte detiene – ed è questa la peculiarità principale del suo songwriting estremamente originale  – uno spiccato senso nell’affrontare il paesaggio urbano e la condizione caotica e stimolante che l’uomo contemporaneo vive. Un percorso, questo di E. nella musica , molto personale, quasi unico: che nasce non solo dal lavoro di sonda operato sulle proprie radici ma anche e soprattutto dalle osservazioni di un  giovane e distaccato  viaggiatore che tenta di immedesimarsi nella condizione di nomadicità, di essere senza radici, dovunque straniero, di cui E., pur nella duplicità di tale attitudine, diventa sensibile e profondo cantore, essendo entrambe in definitiva espressioni della sua voglia di viaggiare e di esplorare: della sua curiosità innata. Vive attualmente in Coimbra Portogallo. Intensissima fin qui  la sua attività live che l’ha portata seppur giovanissima a suonare sui palchi di tutta Europa. In questa  occasione presenterà il  nuovo disco “True Love and Water”, dato alle stampe lo scorso Aprile.

 

 

 http://www.myspace.com/ericabuettner
http://ericabuettner.bandcamp.com/