Primo Piano »

Pietro Grasso inaugura il Tropea Festival L&S. Il programma

9 ottobre 2017 – 13:19 |

“Caro Giovanni, scriverti non è facile, mettere ordine nei tanti pensieri e nelle innumerevoli cose che ho da dirti. C’è quel lieve imbarazzo tipico di quando due vecchi amici, abituati a condividere la quotidianità, fatta di cose grandi e piccole, …

Leggi tutto »
Home » Musica

Bill Carrothers a Reggio Calabria per il Play Music Festival

Scritto da on 28 febbraio 2012 – 10:17nessun commento

Prende il via martedì 28 febbraio 2012, h.21, al Teatro Siracusa di Reggio Calabria, il PLAY MUSIC FESTIVAL, il nuovo appuntamento con la musica di qualità ideato ed organizzato dall’Associazione culturale Soledad con la direzione artistica di Alessio Laganà, che si svolgerà fino alla fine di aprile nella Città dello Stretto, con cadenza settimanale o quindicinale.

Il programma ricchissimo attinge a diversi generi, dal Pop al Rock, dal Blues alla World Music, passando per il Folk, l’Elettronica, la Classica, il Jazz, per immergersi nella sperimentazione sonora.

Apre la rassegna, nel segno del miglior jazz internazionale, il concerto del super trio capitanato dal pianista americano BILL CARROTHERS, artista di singolare essenza e di indiscusso talento.

Definito “The pianist of the 21st century” dal prestigioso quotidiano francese Libération e The new monster of the piano dal settimanale culturale Télérama, Carrothers è noto per la sensibilità del tocco e per una approccio classico e melodico, tratti che lo affiancano a Lennie Tristano e Keith Jarrett.

Ha all’attivo diverse incisioni come leader ed uno stuolo di collaborazioni come sideman con artisti di tutto rispetto, tra i quali Dave Douglas, Lee Konitz, Gary Peacock, Toots Thielemans e Benny Wallace.

Nel concerto reggino il formidabile pianista di Minneapolis salirà sul palco con il gruppo con il quale ha già ottenuto numerosi riconoscimenti, due indiscussi protagonisti del jazz mondiale come il contrabbassista DREW GRESS (che ha suonato, tra gli altri, con Ravi Coltrane, Uri Caine, Marc Copland e Tony Malaby) e il giovane caposcuola della batteria jazz BILL STEWART (già applaudito accanto ad artisti del calibro di John Scofield, Joe Lovano, Pat Metheny),  per presentare “JOY SPRING”, lavoro discografico inserito tra i “Top 10 Jazz Albums Of 2010” ispirato alle musiche del mitico trombettista caposcuola dell’hard bop anni Cinquanta Clifford Brown.

L’intero incasso della serata, che vuole rievocare la disastrosa alluvione del 1° marzo 2011,  che ha colpito e messo in ginocchio l’intero territorio calabrese, provocando a Reggio Calabria la tragica  morte di Antonino Laganà, verrà devoluto all’Hospice “Via delle Stelle”.

Tutto l’incasso della manifestazione verrà utilizzato dal Play Music Festival per realizzare insieme all’Hospice un nuovo progetto tutto rivolto ai  bambini: la costruzione di una Kinder House, che ospiterà attività poli-ludiche e progetti di crescita socio-esperienziale che possano aiutare bambino e familiari nel processo di elaborazione del lutto e della perdita dei propri cari e si presenterà come uno spazio di serenità e divertimento.

Play Music Festival tornerà mercoledì 7 marzo alle ore 22.00, questa volta presso la Fioreria “Il Fiore di Desna”, all’insegna dell’electrofunkblues dei THE CYBORGS, il power duo più unico che raro nel panorama musicale italiano, che sta ricevendo diversi apprezzamenti dalla stampa specializzata e dai principali quotidiani e blog nazionali, per una tappa, in esclusiva regionale, del tour “SAVE YOUR FACE TOUR”.

Info                

Associazione Culturale Soledad                  

Mobile: 0039 335 6679730                       

E-mail: ass.soledad@libero.it                     

Web: www.playmusicfestival.it