Primo Piano »

Antonio Ligabue, la tragedia, la visione. Una mostra al Museo del Presente a Rende

5 gennaio 2018 – 11:08 |

Chi non conosce il suo volto scavato, dominato da quegli occhi enormi, che ti osservano da distanze insondabili, immortalato in decine di autoritratti. Chi non conosce la sua vita, che sembra una tragedia greca, un padre mai conosciuto, una madre …

Leggi tutto »
Home » Itinerari e Vacanze, Musica

House Concert in summer

Scritto da on 24 giugno 2011 – 13:53nessun commento

House Concert, una nuova formula per evocare l’ascolto di musica live non più in spazi affollati e chiassosi ma nell’intimità di una casa, di un giardino o di una galleria d’arte.

Luoghi in cui è più facile apprezzare la musica,  ma anche vino, sapori, odori, e realizzare un perfetto interplay tra l’artista ed il pubblico.

Sono sufficienti un salotto, un giardino, un qualsiasi locale, la disponibilità del padrone di casa ad aprire il proprio spazio agli ospiti invitati dall’organizzazione ed a preparare un buffet.

Ne parliamo con Cristina Pullano, responsabile per il sud dell’omonimo network, House Concert Italia.

<< L’esperienza è nata dall’esigenza di fruire musica dal vivo in ambiti e secondo modalità differenti da quelle usuali. Ho voluto proporre anche qui un’esperienza che in Italia sta prendendo piede da poco, anche se in Europa esiste da anni. L’obiettivo è quello di creare un habitat capace di far avvicinare alla musica persone che normalmente non frequentano il mondo dei concerti. Un’esigenza più diffusa di quanto non si creda soprattutto per la fascia d’età che va dai 30 ai 40 anni, che preferisce passare una serata tranquilla con amici ascoltando musica. >>

Un’esperienza inaugurata con i 2 Pigeons con una calorosa accoglienza da parte del pubblico e replicata di recente con i Motion Floor, gruppo di di tension pop, un filone che parte dalla musica retro per arricchirsi di atmosfere elettroniche ma anche pop e rock <<Una musica che riecheggia –ci dice Nico, leader del gruppo- le inquietudini e le tensioni del nostro tempo. Una proposta ricca di sonorità che esplodono all’improvviso, di digressioni sonore, con melodie cupe ed introspettive, tutte originali. Devo dire che il rapporto diretto con la gente ci intriga e ci sembra che gli House concert offrano una prospettiva concreta di maggiore interazione con il pubblico>>.

Prossimo appuntamento sabato 25 giugno 2011, h.19.00 a Sellia Marina (Cz) con Alessandro Condurso, per una performance ad alto tasso tecnologico, complice l’uso di computer e sequencer.