Primo Piano »

Antonio Ligabue, la tragedia, la visione. Una mostra al Museo del Presente a Rende

5 gennaio 2018 – 11:08 |

Chi non conosce il suo volto scavato, dominato da quegli occhi enormi, che ti osservano da distanze insondabili, immortalato in decine di autoritratti. Chi non conosce la sua vita, che sembra una tragedia greca, un padre mai conosciuto, una madre …

Leggi tutto »
Home » Musica

Il Conservatorio di Vibo Valentia celebra Franz Liszt

Scritto da on 23 maggio 2011 – 09:00nessun commento

Dal 25 al 27 maggio 2011 presso la Biblioteca comunale cittadina si svolge la XII edizione del convegno internazionale di studi “Filosofia della musica e musica della filosofia”, a cura del Conservatorio Statale di musica Fausto Torrefranca, dal titolo Mistero, Natura e Libertà dedicata a Franz Liszt.

 

L’iniziativa, il cui scopo è quello di intrecciare musica e la filosofia, vedra’ esibirsi importanti musicisti per commemorare il grande compositore ungherese, di cui ricorre quest’anno il bicentenario dalla nascita.

Liszt fu uno dei più grandi pianisti di tutti i tempi e compositore geniale e visionario, autore di autentici capolavori dalle sonorità irruente ed intensissime ma anche anticipatore di molte delle correnti musicali del XX secolo (l’atonale per tutte),  e uomo dalla vita appassionata e tormentata, capace di passare da una vitalità solare ad una depressione senza fondo.

Incontri e dibattiti saranno animati da studiosi, ricercatori e musicisti di fama internazionale impegnati a discutere del legame fra natura e libertà nella cornice del mistero.

Interverranno il prof.Dario Miozzi  (università di Catania) che parlera’ del virtuosismo, demonismo e ascetismo nell’opera del compositore ungherese; Stefania Frasca (architetto); il prof. Antonio Luzza (Università di Salerno) che discuterà sui rapporti tra mistero e libertà, con particolare attenzione al teatro, mentre  Giuseppe Chidichimo (Università della Calabria) dissertera’ sul rapporto dell’uomo con i misteri della scienza e il mistero di Dio.

Infine, dall’università inglese di Winchester, il professor Nick Thorpe.

Il suo intervento sara’ incentrato su riflessioni in merito al rapporto fra l’essere umano e le primordiali evidenze archeologiche di conflitto e  cooperazione.

A margine una serie di iniziative aperte a tutti (ingresso gratuito), laboratori musicali, proiezioni video e concerti.

Info   www.conservatoriovibovalentia.it