Primo Piano »

Andrea Cefaly jr alla scuola di Casorati in mostra a Catanzaro

30 ottobre 2017 – 10:59 |

E’ una mattina tersa e luminosa inusuale per l’inverno torinese quella in cui si incontrano per la prima volta il pittore affermato, amico di Casella e Gobetti, e il giovane arrivato dalla Calabria che ha fatto dell’arte il suo unico …

Leggi tutto »
Home » Musica, Video

Il ritorno di Radicazioni, dedicato alle comunità resilienti

Scritto da on 22 agosto 2016 – 00:55nessun commento

Chi porta i suoi suoni porta la sua terra. La cultura è come la terra, è di quelli che la lavorano”. Territori sempre più spopolati, comunità che si smembrano, sfruttamento delle risorse ambientali, tradizioni millenarie destinate a perdersi, deserto politico e culturali. Sono i mali dei nostri tempi, che a Sud del Sud diventano a volte drammatici. E allora spetta alle comunità prendersi cura del territorio e della propria cultura, mettendo in gioco saperi e competenze, percorrendo nuove strade.

Nel nome della Resilienza e delle comunità resilienti come quella di Alessandria del RadicazioniCarretto (Cs), parte dal 22 agosto Radicazioni, il festival delle culture tradizionali che si svolge nel centro del Pollino, reso famoso dal regista Vittorio De Seta.

Ancora una volta in cartellone ci saranno musica, arte di strada, incontri sul tema del “vivere i luoghi”,

o meglio su come riviverli, ripensarli, ristrutturarli, ricollocarli mentalmente in un’epoca che vuole concentrare grandi masse in anonime aree metropolitane, cercando di trovare soluzioni che vadano contro questo “vuoto urbano” –come scrivono gli organizzatori.

A aprire le danze ci saranno le tammorre del Progetto Sanacore e i portoghesi Terrakota. A salire sul palco anche il suonatore di ukulele Danilo Vignola insieme a Giò Didonni, i suoni e i canti dal Gargano di Tittómmë.

 

In chiusura i suoi dell’Irpinia, variamente declinati in uno stage, le corde di Alfabeto Runico, il dialogo tra Salento e Africa di Tukrè.

Tra gli ospiti, Domenico Lucano, Sindaco di Riace, indicato da Fortune come uno degli chitarreuomini più influenti al mondo,  Antonello Caporale, giornalista de Il Fatto Quotidiano, Oscar Greco, autore di una biografia su Fausto Gullo.

Da non perdere la Mostra fotografica Resilienti con le immagini di Vincenzo Adduci, i Murales di Marcello Garofalo, Paolo Notaristefano e Paola Convertino, le Installazioni di KALURA MERIDIONALISMO, il 3D Visual Mapping di Coolframe e la rassegna di cinema La poesia del cinema muto. Incontro con Buster Keaton.

Il programma completa lo trovi qui http://www.radicazioni.it/programma/