Primo Piano »

Pietro Grasso inaugura il Tropea Festival L&S. Il programma

9 ottobre 2017 – 13:19 |

“Caro Giovanni, scriverti non è facile, mettere ordine nei tanti pensieri e nelle innumerevoli cose che ho da dirti. C’è quel lieve imbarazzo tipico di quando due vecchi amici, abituati a condividere la quotidianità, fatta di cose grandi e piccole, …

Leggi tutto »
Home » Musica, Video

Il rock colto e d’avanguardia dei Syndone fà tappa a Pizzo

Scritto da on 18 settembre 2015 – 08:53nessun commento

I Syndone tornano a farci visita a soli quattro mesi dal loro debutto in terra Calabra, avvenuto lo scorso 1 giugno nell’ambito del Suoni del Sud Lamezia Festival, e questa volta arrivano a Pizzo Calabro dove si esibiscono sabato 19 settembre, ore 22

 

Per chi crede nel potere delle coincidenze (leggi Breve trattato sulle coincidenze di Domenico Dara), direbbe che non potevano esordire in un posto migliore del territorio lametino, nel cui istmo compreso fra i fiumi Amato e Corace, Ulisse fece naufragio per poi ripartire alla volta di Itaca. Ed è proprio al mito d’Ulisse che i Syndone hanno dedicato il loro ultimo capolavoro discografico. Odysséas, è il concept album pubblicato dall’etichetta Fading Records lo scorso anno. In esso il messaggio è chiaro: “l’obiettivo è il Viaggio”. syndone-2-official

Il senso dell’esistenza di ognuno di noi; la curiosità è la spinta perpetua per poter vivere una vita piena. A seguire il filo della magnifica colonizzazione che diede la stura alle città della Magna Graecia sulle coste dei Mari Jonio e Tirreno, ci sono i nostoi, ovvero i ritorni, come quello dei Syndone che riapprodano con immenso piacere in Calabria. Questa volta a Pizzo Calabro, Città entrata di diritto nella Storia per avervi trovato la morte, l’allora Re di Napoli Gioacchino Murat per mano della gendarmeria Borbonica.

Corsi e ricorsi storici: un naufragio anche in questo caso, verificatosi a seguito d’una tempesta scatenatasi a Salerno che sospinse le navi verso sud. Sabato 19 settembre i Syndone si esibiranno sul Lungomare Colombo alle ore 22,00, proprio nelle vicinanze della spiaggia Napitina ove sbarcò Murat, in un concerto organizzato dall’ Associazione Suoni del Sud Lamezia e dal Comune di Pizzo Calabro.

I Syndone sono forse la Band più interessante del panorama italiano per le qualità compositive del loro leader, pianista, organista e compositore Nik Comoglio, e per la ricercatezza dei testi, scritti dal cantante Riccardo Ruggeri, una delle poche voci che in Italia sono degne d’essere definite “uno strumento musicale”. Gli altri componenti la Band sono i raffinati musicisti, Miss Marta Caldara al vibrafono e alle tastiere, Martino Dellacqua al basso elettrico e al taurus bass, Gigi Rivetti al piano e Martino Malacrida alla batteria. Un concerto imperdibile quello di sabato prossimo, un’emozione tutta da vivere, un viaggio nel Progressive Rock, in uno stile musicale scevro da barriere in cui la classica, jazz, rock e altri generi si fondono in nome della Musica con la M maiuscola. La Calabria è attesa.

Tommaso Colloca